Home Cucina e Ricette Marmellata di cachi senza zucchero: ecco come prepararla

Marmellata di cachi senza zucchero: ecco come prepararla

Spalmate sul pane o sulle fette biscottate, oppure come accompagnamento per esaltare alcuni alimenti come i formaggi. Parliamo ovviamente delle marmellate, amatissime perchè povere di grassi e ricche di vitamine e sali minerali.

Non a caso, le marmellate sono molto consumate da chi pratica attività sportiva, anche a certi livelli, per cercare di avere sempre il giusto apporto di zuccheri. Tuttavia, le marmellate possono essere considerate l’ideale per fare colazione un pò per tutti, dato che riescono ad infondere quel concentrato di energia che consente di affrontare al meglio la giornata.

Le marmellate sono tipiche del periodo autunnale, e anche la marmellata di cachi non fa eccezione. Anzi, il cachi è senza dubbio uno dei frutti più apprezzati e gettonati nei mesi dell’autunno, anche per le sue proprietà. Il cachi fa molto bene al fegato, fungendo da protettore per quest’organo, è ricco di vitamine e sali minerali, fornisce il giusto apporto di calorie ed è anche un ottimo lassativo.

Va da sè che una marmellata di cachi preparata nella maniera giusta può davvero essere un toccasana per il nostro corpo. Una varietà molto diffusa è anche quella della marmellata di cachi senza zucchero, che consente di gustare al meglio il sapore intenso del frutto di colore arancione.

La marmellata di cachi senza zucchero, come prepararla al meglio

Come fare, quindi, per preparare la marmellata di cachi senza zucchero? In questo articolo proviamo a fornirvi la ricetta, che in questo caso prevede anche l’utilizzo della cannella.

Prima di tutto bisogna tenere conto degli ingredienti necessari per realizzare un’ottima marmellata di cachi senza zucchero. I cachi non possono ovviamente mancare, meglio prenderne in abbondanza: un chilo dovrebbe essere sufficiente. Aggiungiamo anche una mela, il succo di limone (uno dovrebbe bastare, ndr), qualche cucchiaino di cannella in polvere e infine un bicchiere d’acqua.

Sbucciate a dovere i cachi e la mela, poi fateli a pezzetti. Una volta completata questa operazione, riponete il tutto in una ciotola e spruzzate con il succo di limone. Date una bella mescolata e lasciate riposare per poco tempo, all’incirca un quarto d’ora. A quel punto potete mettere cachi e mele a tocchetti in una casseruola, dove potrete aggiungere il bicchiere d’acqua e i cucchiaini di cannella in polvere (tre o quattro basteranno).

Portate a cottura per circa tre quarti d’ora e al termine avrete la vostra marmellata di cachi senza zucchero. Tutti coloro che amano ottenere una marmellata ancora più cremosa possono servirsi di un frullatore a immersione una volta completata la cottura.

Conservate la marmellata di cachi senza zucchero nei classici vasetti (dopo averli sterilizzati)

Naturalmente, la marmellata di cachi senza zucchero può essere anche conservata a lungo termine, in modo tale da poterne usufruire per tutto l’autunno e perchè no, anche nei mesi invernali. Per conservarla, potete utilizzare i classici vasetti, ma fate attenzione a sterilizzarli per bene prima di riporvi la gustosa marmellata.

Tra le tante finalità della marmellata di cachi senza zucchero, un certo successo lo si riscontra anche come aggiunta al gelato alla crema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Quanto guadagna Carlos Sainz? Lo stipendio del nuovo pilota della Ferrari

La Ferrari ha scelto di rinnovarsi per la prossima stagione affidando una delle due vetture che parteciperanno al campionato di Formula 1 2021 ad...

Gps trekking: che cos’è e come sceglierlo

Se sei un'appassionato di lunghi trekking in montagna, il gps per il trekking è un oggettino fondamentale, in cui dovresti investire. Molto sottovalutato anche...

Hotel a tema: ecco 10 indirizzi imperdibili

Il mondo degli hotel è vasto e variegato, e ha soluzioni pronte ad accontentare ogni gusto possibile. Se siete dei viaggiatori che cercano un'esperienza...

Quanto guadagna un medico di base?

Medici e infermieri sono da mesi in prima linea per combattere l'emergenza sanitaria, che ancora imperversa nei reparti ospedalieri e nelle terapie intensive. Oltre a...

Come lavorare da Rossopomodoro? Requisiti, stipendio, candidatura, recensioni e opinioni

In questo periodo di crisi in molti sono in cerca di un lavoro, o di una prima occupazione. I giovani cercano sempre dei lavoretti,...