Raffaella Fenoglio è autrice di Tre civette sul comò, il primo foodblog con l’IG al minimo; è socia AIFB (Associazione Italiana Foodblogger).

Ligure con radici piemontesi, è una cuoca curiosa alle prese con tastiera e macchina fotografica.

Ama le cantine, le osterie e tutti i locali dove la genuinità degli ingredienti e la ricerca della tradizione conta di più dell’impiattamento.

Va matta per la pizza, il vino rosso e per il caffè senza zucchero. Odia la pasta al sugo, non parlatele di microonde e pentola a pressione.

Tra i suoi libri Pan e Pumata e la favola Storia degli strani animali (Edizioni Zem), il fantasy Gala Cox (Fanucci Editore), Un tè con Mr. Darcy (Ultra edizioni) e Abbasso l’indice glicemico! 54 ricette con l’IG al minimo edito da Terra Nuova.

Dopo averci “regalato” la ricetta del Potage bruno d’inverno, quella della Stroscia di farina d’orzodella pasta matta, del crumble ananas e noci,del fondente al cioccolato e cocco, dei dorayaki integrali e dei waffle al pomodoro, oggi ci offre una preparazione leggera e buonissima, tratta dal suo libro Indice gliceAmico (Gribaudo).

La ricetta della crema di carciofi con gamberi saltellanti

Ingredienti

  • 6 carciofi
  • 16 gamberi
  • 1 patata dolce
  • 100 ml di acqua
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale, pepe

Preparazione

Pulite i carciofi togliendo le spine, le foglie più dure e le barbe, tagliateli a spicchi. Spellate e tagliate a pezzetti la patata dolce.

Mettete a cuocere i carciofi e la patata a vapore per 30 minuti.  Frullate il tutto nel mixer con acqua, quattro cucchiai di olio, sale e pepe.

Sgusciate i gamberi e fateli saltare in padella con un filo d’olio e uno spicchio di aglio per un paio di minuti.

Versate la crema di carciofi nei piatti, aggiungete al centro di ogni piatto quattro gamberi e completate con un giro di olio.