Lavorare come commesso è uno di quei lavori di cui ci sarà sempre bisogno, un lavoro adatto a tutti, dalla mamma di famiglia al giovane alle prime esperienze. Trovare un’azienda solida e strutturata per cui farlo, invece, non è così semplice. Ecco perché Lidl è uno dei più apprezzati brand per cui lavorare.

La catena tedesca di supermercati è ormai un leader nella grande distribuzione, e oggi rappresenta uno dei principali retailer al mondo. Proprio per questo, lavorare da Lidl porta con sè tutti i i benefici dell’essere dipendente di una multinazionale seria e affidabile. Stando alle testimonianze dei suoi dipendenti, Lidl è un datore di lavoro che paga puntualmente i suoi dipendenti e che offre molte opportunità di formazione e di crescita. Come fare, quindi, per poter entrare a lavorare da Lidl? Scopriamo insieme.

Lavorare da Lidl: come fare? Requisiti e candidatura 

Il modo migliore per avere una possibilità di entrare a lavorare da Lidl è quello di consultare il sito web dell’azienda dedicato alle assunzioni. Sul portale lavoro.lidl.it, infatti, vengono costantemente pubblicate le offerte di lavoro nei vari punti vendita, con la possibilità di scegliere la località o anche l’area aziendale a cui si è interessati.

Nel mondo Lidl, infatti, non si cercano solamente Addetti alle Vendite! Spesso si ricercano anche figure per ruoli amministrativi, per l’ufficio marketing, per l’area risorse umane o per l’assistenza clienti. Le opportunità sono tantissime, per questo è sempre bene consultare periodicamente gli annunci che vengono pubblicati sul portale.

Per potersi candidare al lavoro da Lidl, una volta individuato l’annuncio che interessa, è necessario registrarsi al portale e creare il proprio profilo. A questo punto, si dovrà compilare il modulo presenta nella sezione Carriera, e poi cliccare sull’annuncio in questione e seguire la procedura indicata.

Se la candidatura viene selezionata, si dovranno seguire alcuni step. La prima fase è l’invito ad eseguire un test online, in cui vengono giudicate le competenze lavorative e l’attitudine alle situazioni specifiche che si possono presentare. Se il test va bene, la seconda fase è una video-intervista o un’intervista telefonica, un colloquio condotto da un recruiter che approfondirà il profilo del candidato.

Se il candidato risulta interessante, a questo punto dovrà superare la terza fase, ovvero un video colloquio con uno dei referenti aziendali. Questo è il vero e proprio colloquio lavorativo, in cui si decide l’accesso al lavoro. Se anche questo step ha esito positivo, allora il candidato sarà contattato da un superiore per formulare un’offerta che, se accettata, porterà all’inserimento in azienda.

Quanto si guadagna lavorando da Lidl?

Ogni posizione lavorativa da Lidl richiede delle skills diverse, e allo stesso modo ogni incarico avrà una diversa paga. Lo stipendio del lavoratore Lidl, quindi, è molto vario, e cambia in base alle competenze, ma anche in base al contratto full-time o part-time.

In generale, la retribuzione standard può variare da circa 800/1.000€ per un addetto alla cassa alle circa 1.900€ di uno scaffalista,ma sono solo cifre indicative. La busta paga, infatti, varia molto da caso a caso, e può essere incrementata grazie alla retribuzione al minuto ed altri benefit previsti dal sistema di welfare aziendale.