Patate dolci: cosa sono e come si cucinano

Gli americani la chiamano sweet potato, nel resto del mondo è conosciuta come patata dolce. Si tratta di un alimento particolare, a metà tra il dolce e il salato ed è una variante davvero unica delle patate che tutti conosciamo. Ottimo ingrediente sia per i piatti dolci che per le ricette salate, e squisita cucinata al forno, la patata americana è ormai diffusa in tutto il mondo, e si coltiva persino in Italia, in Puglia e Veneto.

In America poi, ormai, le patate dolci sono una vera e propria mania, e oltre ad essere uno dei piatti tipici del giorno del Ringraziamento sono anche amatissime dalle star. Il protagonista di Glee Matthew Morrison e il cantate Usher hanno spiegato come le patate dolci siano presenti nel loro regime dietetico per aumentare gli addominali. L’attrice Jennifer Garner, invece, ama preparare con le patate dolci un budino con marshmallow arrostito, mentre la sua collega Brandy le ama in versione torta.

Andiamo a scoprire tutto quello che c’è da sapere su questo delizioso alimento, e a scoprire qualche ricetta curiosa per cucinarlo.

Patate dolci: cosa sono e che valori hanno

Le patate dolci, conosciute anche come patate americane, fanno parte della specie Ipomoea batatas. Si presentano come una radice tuberosa simile alla patata classica, ma dal colore molto più particolare e dal sapore zuccherino, poiché sono molto più ricche di amido. Di solito si presentano nella colorazione rosso-arancio, marrone o bianco, mentre all’interno possono essere persino viola.

Anche se nell’aspetto sono differenti, la patata tradizionale e la patata dolce hanno esattamente gli stessi valori nutrizionali. Ogni 100 grammi di patate bollite il nostro corpo incamera circa 80 calorie, con una maggioranza di carboidrati e una percentuale minima di grassi. La patata dolce, in più, ha un’alta concentrazione di vitamine A, B6 e C, oltre a sali minerali in grande quantità. Questo la rende un vero e proprio integratore naturale, e rende l’alimento adatto ad essere consumato anche da chi si trova in un regime dietetico.

Patate dolci ricette: come integrarle in cucina 

Anche se non è una pietanza che fa parte della cucina mediterranea, la patata dolce può essere tranquillamente inserita nella nostra vita quotidiana. Si può usare, per esempio, per preparare purè e vellutate al posto della patata comune e della zucca. Oppure, si può cucinare in versione chips, o ancora lessare per accompagnare un secondo.

Una ricetta molto particolare e squisita sono le baked potatoes: si riempiono le patate dolci con formaggio, verdure, prosciutto cotto, e poi si cucinano al forno. Ottime anche a crudo per insaporire l’insalata, le patate dolci sono anche una base squisita per i dessert: dolci, torte e muffin vengono assolutamente irresistibili!

Autore

Exit mobile version