Home Eventi Mostra dedicata a Giosetta Fioroni a Milano, dal 25 febbraio al 30...

Mostra dedicata a Giosetta Fioroni a Milano, dal 25 febbraio al 30 aprile 2021

Mostra dedicata a Giosetta Fioroni

Dal 25 febbraio al 30 aprile 2021, a Milano sarà allestita una mostra tutta dedicata all’artista Giosetta Fioroni, presso lo Studio d’Arte Cannaviello. Più di 20 saranno le opere esposte tra tele e carte di varie dimensioni realizzate fin dall’inizio della sua carriera.

In queste opere, dove l’unico colore presente è lo smalto di alluminio che si accosta a segni di matita, la rappresentazione è frammentata, interrotta: figure, spesso femminili, fra cui le stelle del cinema, si alternano a momenti di gioco di bambini e a riferimenti alla storia dell’arte. I soggetti sono isolati nello spazio bianco della carta o della tela e sovente ricordano quasi ombre argentate, colte nell’istante di una diapositiva. E’ con questo lavoro, ora riassunto da questa prima mostra, che sul finire degli anni ’60, l’artista, da poco rientrata a Roma dopo un lungo soggiorno a Parigi, è stata inserita, insieme a Schifano, Angeli, Festa, all’interno della “Scuola di Piazza del Popolo”, definita come una risposta italiana alla Pop Art americana. 

Orari di apertura

Dal martedì al sabato, dalle ore 11:00 alle 19:00

Per informazioni: info@cannaviello.net 

Chi era Giosetta Fioroni

Nata a Roma nel 1932, studia all’Accademia di belle arti di Roma, dove fu allieva di Toti Scialoja. In tutto il suo cammino d’artista sembra tenere radicata nella sostanza stessa dell’essere donna la tonalità emotiva dell’infanzia. 

In una personale nel 1961 alla Tartaruga con Umberto Bignardi inizia ad esporre tele realizzate con colori industriali, alluminio e oro, recanti segni, scritte, simboli, sovrapposti e cancellati. Frequenta il gruppo del Verri e il Gruppo 63. Dall’inizio degli anni Sessanta lavora con fotografie proiettate sulla tela, delle quali traccia i contorni con i pennelli, usando colori industriali. Il colore più utilizzato è l’alluminio, che la Fioroni chiama argento, iniziano così i suoi famosi argenti, tele che rappresentano soggetti vari, ma soprattutto donne. 

La storia delle opere di Giosetta Fioroni si fa storia di mondi, di popoli e di civiltà. Giosetta, il cui lavoro viene comunemente collocato all’interno della Pop Art italiana, a differenza di Andy Warhol mette a confronto due mondi, la società dei costumi e la fiaba, l’industria culturale e il mondo dei folletti della terra e i giochi dell’infanzia. Ciò che per Warhol è il vero per Giosetta è una rappresentazione, uno spettacolo con cui stringere un rapporto affettuoso.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Umidità di risalita: quando si manifesta e come eliminarla definitivamente

L'umidità di risalita è un problema molto comune che ha come conseguenza quella di aggravare il degrado di un immobile molto rapidamente. Il fenomeno...

La versatilità delle strisce Led, ecco perché sceglierle

Le strisce Led rappresentano il miglior sistema di illuminazione più utilizzato negli ultimi anni presente in commercio, ideali per illuminare qualsiasi luogo, sia domestico,...

Covid 19: sarà riconosciuto come malattia professionale per i sanitari

Arriva finalmente una decisione che in molti aspettavano da tempo; la commissione UE ha stabilito che il Covid 19 è una malattia professionale per...

Come fai a vedere chi ti segue su Facebook, anche se non è tuo amico

Da diversi anni Facebook ha implementato un meccanismo attraverso il quale qualcuno può seguirti, vedere i tuoi post pubblici, mettere mi piace o...