Home Eventi Mostra dedicata a Orazio Gentileschi a Cremona, fino al 5 aprile 2021

Mostra dedicata a Orazio Gentileschi a Cremona, fino al 5 aprile 2021

A Cremona la mostra dedicata al pittore Orazio Gentileschi

Fino al 5 aprile 2021 sarà possibile assistere alla mostra dedicata a Orazio Gentileschi, presso la Pinacoteca Ala Ponzone di Cremona, dal titolo Orazio Gentileschi. La fuga in Egitto e altre storie dell’infanzia di Gesù. Non solo, ma ogni mercoledì e venerdì chiunque lo vorrà, potrà prenotarsi alla visita guidata delle opere, in programma per le 15:30.

Per info, chiamare il numero: 0372 407770

In generale, la Pinacoteca rimane aperta al pubblico dal lunedì alla domenica, in orario 10:00-17:00.

Cosa prevede la visita?

Grazie alla collaborazione tra il Comune di Cremona e i Musei Civici, la mostra di Orazio Gentileschi curata da Mario Marubbi offre ai visitatori le due versioni del Riposo durante la fuga in Egitto. Accanto a queste, anche una selezione di dipinti, sculture, avori e incisioni del noto racconto della fuga tramandato dal Vangelo di Matteo, seppur contenuto nei Vangeli apocrifi, e che più di una volta è stata oggetto di riproduzioni artistiche.

L’opportunità di una simultanea visione dei due dipinti consente anche di ripercorrere il tema iconografico della Fuga in Egitto e dei molteplici episodi ad esso collegati, mettendo a fuoco una riflessione teologica e soprattutto iconografica sul tema delle Storie dell’infanzia di Cristo attraverso i secoli, a partire dal Medioevo. 

Chi era Orazio Gentileschi

Orazio Gentileschi (Pisa, 9 luglio 1563 – Londra, 11 settembre 1639) è stato un pittore italiano di ambito caravaggesco. 

Gentileschi non fu un pedissequo riproduttore delle novità caravaggesche. Ma la sua pittura sviluppò una versione autonoma della pittura del lombardo fondendo nella sua opera le luminosità e le forme michelangiolesche del manierismo toscano con quelle romano-lombarde di Caravaggio. 

I suoi rapporti con il Merisi furono comunque molto stretti. Fu querelato, infatti, con lui, Onorio Longhi e Filippo Trisegni nel 1603 dal pittore Giovanni Baglione, con l’accusa di aver diffuso un libello di poesie scurrili e diffamatorie ai suoi danni. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Custode solidale, le esigenze degli Over 74 nelle località di montagna. I progetti per le fasce deboli

Presso la sede di Custode Solidale, evoluzione di Montagna solidale, si è svolta una rilevante riunione per evidenziare gli effettivi bisogni socio sanitari e...

Chi è Joe Biden? Patrimonio, moglie, figlio, età, biografia

Il nome di Joe Biden è stato uno di quelli più battuti dai notiziari di tutto il mondo. Il politico dai capelli bianchi e...

Quando esce Yellowstone 4? Trailer, cast, trama, anticipazioni

Ecco quando potremo vedere Yellowstone Mentre Sky Atlantic ha trasmesso la terza stagione di Yellowstone - con il finale andato in onda lo scorso 26...

Quando esce Lupin 2? Netflix, trailer, trama, cast, anticipazioni

In arrivo su Netflix la seconda parte di Lupin Con un nuovo teaser trailer, il colosso dello streaming Netflix ha annunciato la seconda parte di...

Quando esce Summertime 2? Netflix, trailer, trama, cast, anticipazioni

In arrivo su Netflix la seconda stagione di Summertime, ecco quando Con un teaser trailer pubblicato sui propri profili social, il colosso dello streaming Netflix...