Home Eventi Mostra dedicata a Orazio Gentileschi a Cremona, fino al 5 aprile 2021

Mostra dedicata a Orazio Gentileschi a Cremona, fino al 5 aprile 2021

A Cremona la mostra dedicata al pittore Orazio Gentileschi

Fino al 5 aprile 2021 sarà possibile assistere alla mostra dedicata a Orazio Gentileschi, presso la Pinacoteca Ala Ponzone di Cremona, dal titolo Orazio Gentileschi. La fuga in Egitto e altre storie dell’infanzia di Gesù. Non solo, ma ogni mercoledì e venerdì chiunque lo vorrà, potrà prenotarsi alla visita guidata delle opere, in programma per le 15:30.

Per info, chiamare il numero: 0372 407770

In generale, la Pinacoteca rimane aperta al pubblico dal lunedì alla domenica, in orario 10:00-17:00.

Cosa prevede la visita?

Grazie alla collaborazione tra il Comune di Cremona e i Musei Civici, la mostra di Orazio Gentileschi curata da Mario Marubbi offre ai visitatori le due versioni del Riposo durante la fuga in Egitto. Accanto a queste, anche una selezione di dipinti, sculture, avori e incisioni del noto racconto della fuga tramandato dal Vangelo di Matteo, seppur contenuto nei Vangeli apocrifi, e che più di una volta è stata oggetto di riproduzioni artistiche.

L’opportunità di una simultanea visione dei due dipinti consente anche di ripercorrere il tema iconografico della Fuga in Egitto e dei molteplici episodi ad esso collegati, mettendo a fuoco una riflessione teologica e soprattutto iconografica sul tema delle Storie dell’infanzia di Cristo attraverso i secoli, a partire dal Medioevo. 

Chi era Orazio Gentileschi

Orazio Gentileschi (Pisa, 9 luglio 1563 – Londra, 11 settembre 1639) è stato un pittore italiano di ambito caravaggesco. 

Gentileschi non fu un pedissequo riproduttore delle novità caravaggesche. Ma la sua pittura sviluppò una versione autonoma della pittura del lombardo fondendo nella sua opera le luminosità e le forme michelangiolesche del manierismo toscano con quelle romano-lombarde di Caravaggio. 

I suoi rapporti con il Merisi furono comunque molto stretti. Fu querelato, infatti, con lui, Onorio Longhi e Filippo Trisegni nel 1603 dal pittore Giovanni Baglione, con l’accusa di aver diffuso un libello di poesie scurrili e diffamatorie ai suoi danni. 



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Cipralex: recensioni, conseguenze cerebrali, effetti collaterali, gocce

Le persone cercano anche il cipralex danneggia il cervello tvil cipralex danneggia il cervello e il cipralex danneggia il cervello filmil cipralex danneggia il cervello 2020 il...

Legge 104, in arrivo un aumento e gli arretrati: almeno 105 euro in più, chi può essere contento?

Gli sgravi della Legge 104 prevedono per i beneficiari aumenti e arretrati. Esaminiamo le specifiche di questa sorprendente eventualità. Determinare i requisiti per i titolari...

Azioni Exxonmobil: oggi, storico, previsioni 2022

Exxon Mobil Corporation è una compagnia impegnata nel settore energetico; il core business della società è l'esplorazione e la produzione di petrolio...

Umidità di risalita: quando si manifesta e come eliminarla definitivamente

L'umidità di risalita è un problema molto comune che ha come conseguenza quella di aggravare il degrado di un immobile molto rapidamente. Il fenomeno...

La versatilità delle strisce Led, ecco perché sceglierle

Le strisce Led rappresentano il miglior sistema di illuminazione più utilizzato negli ultimi anni presente in commercio, ideali per illuminare qualsiasi luogo, sia domestico,...