Home Eventi The very best of John Williams: concerto al Teatro Dal Verme di Milano, 23 marzo 2021

The very best of John Williams: concerto al Teatro Dal Verme di Milano, 23 marzo 2021

0
The very best of John Williams: concerto al Teatro Dal Verme di Milano, 23 marzo 2021

The best of John Williams Live Concert

Nella speranza che l’emergenza sanitaria rallenti la sua corsa, in modo da poter tornare nei teatri e nei cinema, il 23 marzo 2021 non perdetevi il concerto tutto dedicato al compositore di colonne sonore, John Williams, presso il Teatro Dal Verme di Milano. Al momento, questa data non è stata posticipata.

Il concerto ripercorrerà tutti i maggiori successi di Williams, da Star Wars a Harry Potter, da Schindler’s List a Indiana Jones. L’Orchestra K&K Philharmonic, diretta da Matthias G. Kendliger, arriverà per la prima volta in Italia e trasporterà gli spettatori in un vero e proprio viaggio nelle atmosfere dei film più amati.

Costo del biglietto 

  • Balconata: 46 euro
  • II Platea: 57,50 euro
  • II Platea Vis Ridotta: 57,50 euro 
  • I Platea: 69,00 euro
  • I Platea Vis Ridotta: 69,00 euro

N.B. I biglietti sono acquistabili sulla piattaforma Ticket.One

Chi è John Williams

John Towner Williams (Floral Park, 8 febbraio 1932) è un direttore d’orchestra e compositore statunitense, famoso e apprezzato per le numerose colonne sonore cinematografiche. Ha lavorato molto per i registi Steven Spielberg e Chris Columbus ed è vincitore di cinque premi Oscar per la miglior colonna sonora. 

Williams ha composto le musiche di numerosi film di successo, tra cui la saga di Star Wars, Schindler’s List – La lista di Schindler, Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno, Hook – Capitan Uncino, Lincoln, Indiana Jones, E.T. l’extraterrestre, Lo squalo, Jurassic Park, Salvate il soldato Ryan, Superman, Harry Potter, Mamma, ho perso l’aereo, e molti altri. In totale ha vinto 5 premi Oscar, 25 Grammy, 4 Golden Globe, 3 Emmy e 7 BAFTA solo per citare alcuni dei tanti premi (in totale è stato premiato 182 volte e nominato 321).

È considerato un’icona della cultura musicale statunitense, ogni suo concerto ha un massimo di tre bis già predisposti. Al termine di ogni concerto si porta ironicamente le mani giunte all’altezza del volto, in segno di dormire. Quello è il segnale che il concerto è definitivamente terminato. 



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here