Home Economia Quanto guadagna un assessore comunale? Stipendio e di cosa si occupa

Quanto guadagna un assessore comunale? Stipendio e di cosa si occupa

0
Quanto guadagna un assessore comunale? Stipendio e di cosa si occupa

Tra le varie figure amministrative che troviamo sul territorio italiano, una di quelle che possiamo incontrare con più facilità è quella dell’assessore comunale. Si tratta di una carica che è nata anticamente, e che è sopravvissuta fino ai giorni nostri con la funzione specifica di aiutare il sindaco nella gestione di aree specifiche del suo territorio.

Nettamente superiore alla figura del consigliere, l’assessore comunale è un ruolo importante per l’effettivo funzionamento del Comune di riferimento. Dal punto di vista dello stipendio, però, è un incarico che presenta una serie di variabili da tenere in considerazione. Scopriamo insieme quanto guadagna un assessore comunale, ma anche di che cosa si occupa nello specifico e quali requisiti sono richiesti per candidarsi al ruolo.

Di cosa si occupa l’assessore comunale e requisiti richiesti

Gli assessori sono degli aiutanti del sindaco in carica, e con lui s’impegnano ad assicurare l’integrazione di obiettivi, attività e risultati nel perseguimento di un indirizzo o nella realizzazione di un progetto. Proprio questo, di solito ogni assessore comunale si vede attribuire la delega per un determinato settore, di cui sarà responsabile nel riferire alla giunta comunale le questioni che lo riguardano, oltre che sovrintendente insieme a un gruppo di uffici che formano l’assessorato.

Nei comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti gli assessori sono nominati all’interno del consiglio comunale, mentre nei comuni con popolazione pari o superiore gli assessori sono nominati anche al di fuori dei componenti del consiglio. In questi casi però, se l’eletto in precedenza era consigliere, cessa la carica precedente perché non può ricoprire entrambi i ruoli.

Dell’avvenuta nomina degli assessori viene data comunicazione al consiglio comunale nella prima seduta successiva alle elezioni. L’incarico ha durata di 5 anni, ma il sindaco ha il potere di revocare uno o più assessori dandone motivata comunicazione al Consiglio e può sostituire gli assessori dimissionari. I rami in cui un assessore comunale può essere eletto sono Assessore alla sicurezza, Assessore all’ambiente, Assessore alla cultura sociale, Assessore all’urbanistica e Assessore al bilancio economico del Comune.

In teoria non vengono richiesti requisiti particolari se non che il candidato non abbia accuse penali o reati commessi. In pratica, le competenze personali nell’ambito in cui ci si candida sono fondamentali al fine di realizzare quanto promesso in precedenza alla carica.

Assessore comunale stipendio: quando guadagna?

Anche l’assessore comunale, come quasi tutti i rappresentanti locali, percepisce uno stipendio mensile che è proporzionato alla quantità di abitanti della città in cui svolge il suo incarico. Risulta ben chiaro, quindi, come l’assessore di un comune piccolino non guadagnerà quanto un assessore di metropoli come Roma o Milano.

Facciamo qualche esempio per rendere abbastanza chiaro come può variare il compenso, in base a questa regola. Se il numero di abitanti di una città è compreso tra i 1000 e i 5000, l’assessore percepirà un quindicesimo del sindaco: se, per esempio, il sindaco prende 1.300 euro, l’assessore ne avrà 130.

Seguendo questa proporzione, in una città con numero di abitanti tra i 5.001 e i 50.000 l’assessore riceverà il 45% di ciò che guadagna il sindaco. Ciò vuol dire che un assessore guadagnerà almeno 2000 euro lordi al mese. In una città come Roma, che ha milioni di abitanti, le cifre salgono notevolmente. Come pubblicato sul sito istituzionale del comune, per esempio nel 2017 gli assessori della Giunta Capitolina hanno ricevuto un compenso di circa 6350 euro lordi. 



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here