Heineken ha annunciato che Laurence Debroux si dimetterà dal ruolo di Cfo della società. Debroux lascerà il suo incarico dopo l’assemblea generale annuale degli azionisti (Agm) della società fissata per il 22 aprile 2021. Il consiglio di sorveglianza di Heineken nominerà come successore Harold van den Broek, attualmente presidente dell’igiene presso RB (Reckitt Benckiser), come membro del consiglio esecutivo e Cfo dell’Agm, per un periodo di quattro anni. Quest’ultimo entrerà in Heineken il 1 ° giugno di quest’anno, lavorando con Debroux per garantire una transizione naturale e senza complicanze.

Van den Broek ha trascorso più di 30 anni in società di beni di consumo in rapida evoluzione, ricoprendo una serie di ruoli finanziari. Ha iniziato la sua carriera in Unilever nel 1991, vivendo e lavorando in Europa, in tutta l’Asia e in Russia.

Le dichiarazioni del presidente del consiglio di amministrazione 

Commentando le dimissioni di Debroux, Dolf van den Brink, presidente del consiglio di amministrazione e ceo di Heineken, ha dichiarato: “Negli ultimi sei anni, ha fortemente contribuito al successo di Heineken. Più di recente, ha svolto un ruolo chiave nel guidare l’azienda nel periodo della pandemia e nel contribuire all’attuazione di EverGreen, la nostra direzione strategica d’azienda. Ha contribuito ad accelerare ed espandere la crescita aziendale semplificando e dimensionando correttamente i costi del Gruppo”.

Laurence Debroux ha aggiunto: “Mi è piaciuto molto lavorare con Dolf e i miei colleghi nel team esecutivo. Nell’ultimo anno, abbiamo plasmato insieme la direzione strategica affinché l’azienda possa ripartire più forte dopo la crisi del Covid-19. Ho piena fiducia nella guida di Dolf. La società è nelle mani più giuste per iniziareuna nuova esperienza di  crescita con una strategia rinnovata “.

Jean-Marc Huët, presidente del consiglio di sorveglianza dell’Heineken, ha dichiarato: “Sono lieto di dare il benvenuto ad Harold in Heineken. Non vediamo l’ora di lavorare con lui e di trarre vantaggio dalla sua comprovata esperienza in termini di strategia e leader ship aziendale”.

Informazioni sull’azienda Heineken

Heineken è un’azienda olandese produttrice di birra fondata nel 1864 da Gerard Adriaan Heineken che acquisisce una piccola birreria ad Amsterdam. Nel 1988 questa birreria sarà chiusa e trasformata in un museo chiamato Heineken Experience.

Nel 2017 Heineken possiede 165 siti produttivi in oltre 70 paesi. È il primo in Europa e il secondo al mondo dopo la fusione nell’ottobre 2016 dei principali concorrenti, AB-InBev e SABMiller. Produce oltre 200 milioni di ettolitri di birra divisi in 250 marchi. I principali, oltre a Heineken: Amstel, Cruzcampo, Affligem, Żywiec, Starobrno, Tiger, Zagorka, Ochota, Murphy’s, Red Stripes, Star, Pelforth, Birra Moretti, Ichnusa.

Quotata alla Borsa di Amsterdam e all’OTC Markets Group di New York, è controllata dalle famiglie Heineken e Hoyer. Il singolo maggiore azionista è la figlia di Freddy Heineken, Charlene de Carvalho Heineken che vive a Londra.

Nell’estate 2016 Heineken firma un contratto di sponsorizzazione per alcune tappe del mondiale di F1. Nel 2017 entra in Brasile acquisendo per 700 milioni di dollari la società Kiring. Sempre nello stesso anno rileva un birrificio artigianale italiano, Hibu, fondato nel 2007 in Brianza. Nel 2018 compra il 40% del maggior produttore cinese di birra, China Resources Beer, per 2,7 miliardi di euro. In base agli accordi le attività di Heineken in Cina (tre stabilimenti) si fonderanno con quelle del gruppo cinese che avrà in licenza il marchio Heineken. Contemporaneamente China Resources Beer rileverà azioni Heineken per 464 milioni di euro (pari allo 0,9%) e la società olandese metterà a disposizione i suoi canali di distribuzione per i marchi del gruppo cinese.