Il colosso farmaceutico Thermo Fisher Scientific ha ufficializzato l’accordo per produrre a Monza il vaccino Pfizer. Lo stabilimento monzese fornirà servizi di riempimento sterile e preparazione del prodotto finito nel corso del 2021.

Monza, la nuova sede per il vaccino Pfizer. Conseguenze

Thermo Fisher sta lavorando come partner della rete globale di produzione di vaccini di Pfizer, e fornirà servizi di produzione a contratto, in Italia, per il vaccino Pfizer-BioNTech contro il COVID-19 che sarà distribuito in diversi mercati. Pfizer dovrebbe far arrivare nello stabilimento di Monza, centro all’avanguardia con quasi 1.500 dipendenti, il prodotto liofilizzato che poi andrà sviluppato e successivamente infialato. Lo stabilimento rifornirà oltre 20 Paesi nel mondo, inclusi Stati Uniti, Europa e Asia. Il contratto prevede di raggiungere l’obiettivo di arrivare a produrre fino a 130mila fiale di al giorno pronte per essere utilizzate nel corso del 2021. La finalità è di incrementare la fornitura di dosi del vaccino Pfizer nelle principali aree del mondo