Home Food Val D'Oca: il cliente online sceglie DOCG 7 volte su 10

Val D’Oca: il cliente online sceglie DOCG 7 volte su 10

Si è chiuso con una crescita di +20% il 2020 delle vendite e-commerce Val D’Oca, il sito da cui è possibile acquistare i vini della Cantina Produttori di Valdobbiadene, una delle realtà più rappresentative del Prosecco Superiore DOCG e una delle prime aziende italiane del vino a dotarsi di un e-commerce di proprietà in tempi non sospetti, fin dal 2010. Un’accelerazione impressa sicuramente dai primi mesi della pandemia (a marzo, durante il primo lockdown, le vendite dall’e-commerce aziendale sono arrivate a segnare + 94% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), quando non era possibile acquistare gli stessi prodotti in enoteca o ristorante, che pian piano sta assumendo una sua regolarità, perché le nuove modalità di acquisto conseguenti all’emergenza stanno diventando nuove abitudini.

“Quello che da un lato appare come un nuovo modo di fare acquisti – commenta il Direttore Generale Alessandro Vella – d’altro canto rappresenta anche il recupero di un rapporto diretto, non mediato, tra produttore e consumatore, per un e-commerce come il nostro, che è gestito direttamente da noi, dalle nostre persone, le stesse che riceverebbero il cliente nel nostro punto vendita adiacente alla Cantina. E proprio la qualità del servizio, garantita dal rapporto umano diretto con le nostre persone, è uno degli aspetti più apprezzati dai nostri consumatori digitali, come conferma il nostro rating dalle recensioni ricevute dagli utenti dalla piattaforma Feedaty, positive al 98.2% con un punteggio di 4,8/5.”

Il consumatore medio dell’e-commerce Val D’Oca sceglie la qualità del Prosecco Superiore DOCG 7 volte su 10

Tra le prime dieci etichette più vendute sul sito, sette appartengono infatti alla tipologia Valdobbiadene DOCG, con ottimo posizionamento dei territori di eccellenza come Cartizze e le Rive. “Un risultato che ci incoraggia a continuare sulla strada intrapresa dalla Cantina – continua Vella – da sempre concentrata a valorizzare al meglio le eccellenze del territorio e il lavoro dei nostri 600 soci viticoltori. Recuperare la relazione diretta con i consumatori, attraverso l’e-commerce, ci aiuta anche ad avere feedback più immediati dal mercato per la scelta dei prodotti. Un’altra grande soddisfazione è aver visto che la terza etichetta più venduta è il nostro Uvaggio Storico, un Prosecco Superiore che rappresenta un unicum della DOCG Valdobbiadene. Con la collaborazione di 6 dei nostri soci, coinvolti in un progetto di valorizzazione di vitigni autoctoni storici che si stavano perdendo, produciamo questo uvaggio antico, che oltre alla Glera, il vitigno a bacca bianca atto alla produzione di Prosecco, contiene anche Verdiso, Perera e Bianchetta Trevigiana, rare uve autoctone presenti sui nostri colli che proprio grazie a questo progetto hanno ripreso vita in piccoli appezzamenti. È un vino dalla personalità forte, che soddisfa pienamente non solo l’intenditore di vino alla ricerca di esperienze di degustazione particolari, ma anche il consumatore che cerca prodotti con una storia originale da raccontare.”

Il profilo del consumatore-tipo

L’età media si sta alzando, a dimostrazione del fatto che anche i clienti meno giovani o poco inclini ai nuovi strumenti digitali, superato il primo scetticismo, ripetono l’esperienza dell’acquisto online se questo li conforta con la semplicità dei passaggi, l’affidabilità del pagamento, la sicurezza nella gestione della privacy, la rapidità dei tempi di consegna (2-3 giorni) e la qualità del servizio, oltre che del prodotto. Se lo sfoglio del catalogo etichette o la raccolta di informazioni su territorio, azienda e denominazione – grazie alla sezione Magazine del sito – avviene in prevalenza da tablet e smartphone, l’acquisto finale è fatto prevalentemente da desktop (60%), perché l’utente preferisce effettuare l’operazione del pagamento in una situazione comoda, rilassata e quindi più sicura, da casa o lavoro.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Covid 19: sarà riconosciuto come malattia professionale per i sanitari

Arriva finalmente una decisione che in molti aspettavano da tempo; la commissione UE ha stabilito che il Covid 19 è una malattia professionale per...

Come fai a vedere chi ti segue su Facebook, anche se non è tuo amico

Da diversi anni Facebook ha implementato un meccanismo attraverso il quale qualcuno può seguirti, vedere i tuoi post pubblici, mettere mi piace o...