Il gatto soriano, che prende nome dalla Sorìa (Siria), regione dove tale gatto era diffuso allo stato selvatico, è la razza impura del comune gatto di casa, detto anche gatto meticcio. Un altro nome con cui il gatto soriano viene definito è quello di tabby, il quale deriva dalla modifica del latino medioevale attabi, che stava a indicare un’altra regione asiatica, l’Attabiyah, nell’attuale Iraq, dove veniva prodotta una seta striata i cui motivi ricordavano il pelo di tali gatti.

  • Peso: le femmine arrivano ai 3-4 kg in media e i maschi possono raggiungere i 5-7 kg da adulti.
  • Carattere: il gatto soriano è in genere molto affettuoso e giocherellone, ma anche indipendente con forte istinto alla caccia; ama le coccole e la vita all’aria aperta.
  • In calore: se il gatto è intero (non sterilizzato), quando va in amore può fare chilometri e chilometri alla ricerca di un partner. Durante questo periodo i maschi diventano violenti facendo lotte con altri gatti, mentre le femmine si rotolano per terra emettendo miagolii caratteristici. In generale questo avviene una o due volte l’anno.
  • Alimentazione: i gatti preferiscono spiluccare e se il cibo è sempre a loro disposizione possono arrivare anche a sedici pasti al giorno.
  • Cuccioli: le gatte partoriscono al massimo due volte all’anno e il numero dei cuccioli varia da uno a sei in genere, anche se il record mondiale è di diciannove. In circa due o tre mesi lo svezzamento è completo.
  • Pelo: il pelo del gatto soriano è corto e il colore del pelo può essere tigrato o striato, nero grigio o grigio fumo, rosso, bianco o di più colori, ad esempio nero o bianco. In base al colore del pelo varia anche la colorazione dei cuscinetti.

Gatto soriano a pelo lungo

Il soriano è caratterizzato da un manto tigrato, di colorazione varia: in genere esso è di colore grigio con striature nere, ma vi è anche il manto di tonalità grigio-marrone o castano con striature nere o color mogano e infine il manto fulvo, che contraddistingue un particolare tipo di soriano originariamente diffuso in Spagna, le cui tonalità oscillano dal rossiccio al color rame. Ciascun mantello si distingue inoltre per il tipo di striature.

Sono distinguibili striature di tono più scuro e di spessore medio-grande, che conferiscono al pelo un aspetto marmorizzato. Vi sono poi delle striature più sottili, le quali possono essere accompagnate da rosette o svirgolature in tinta: in quest’ultimo tipo di manto, il manto misto, le striature sono in genere presenti sul capo, ai lati degli occhi, sugli arti, sulla coda e sulla schiena dell’animale, mentre le rosette o le svirgolature si trovano sul ventre e sui fianchi. Il gatto soriano si riconosce per una striatura a forma di M sulla fronte. Solo le femmine possono avere il manto di tre colori: bianco, nero e castano-marrone.

Vita media e prezzo del gatto soriano

La maggior parte dei gatti, compresi i gatti soriano, vivono fino a 15 o 20 anni, alcuni più a lungo. Proprio come per gli esseri umani e altri animali, la dieta e l’esercizio fisico hanno una grande influenza sulla durata della vita. Un gatto che mangia troppo o che segue una dieta inadeguata dal punto di vista nutrizionale o un’attività fisica non ottimale è a rischio di problemi di salute come malattie cardiache, artrite e diabete, che potrebbero contribuire a una morte precoce. Il prezzo per acquistare un gatto soriano è davvero basso, entro i 100 euro, ma spesso viene regalato.