Home Attualità Ecologiart, domani la premiazione in una location speciale

Ecologiart, domani la premiazione in una location speciale

La premiazione del concorso EcoLogicArt

Domani 19 giugno alle ore 18.00 presso la tenuta “La Striscia Wine Resort” ad Arezzo, in via de Cappuccini al numero 3, si terrà la premiazione di giovani artisti al “EcoLogicArt”. Interverranno ospiti d’eccezione come Simona Izzo e Rocky Tognazzi, mentre la madrina ufficiale sarà l’artista americana Michelle Gagliano.

Nell’elegante scenario dell’agriturismo Eco-luxury, una struttura di origine cinquecentesca a pochi minuti da Arezzo, avrà luogo la premiazione per il concorso aperto a tutti gli artisti under 35 e dedicata alla sostenibilità nell’arte.

L’evento

L’idea di questa rassegna è nata durante il primo lockdown dello scorso anno. Il 2020 ha colpito duramente l’economia e molte classi di lavoratori. Due categorie, in particolare, sono state “martoriate” dalla crisi e sono quelle degli artisti e del turismo. E così è nata questa collaborazione.

Il concorso è dedicato ai giovani ed è diviso in sei categorie: Pittura, Grafica d’arte, Scultura e Installazione, Fotografia, Arte digitale e la Green art. Quest’ ultima, è la categoria dedicata alla sostenibilità per eccellenza.

Ecologiart, non finisce qui

La giuria sarà composta dal presidente di giuria Giovanni Faccenda, Lorenzo Capellini fotografo di fama internazionale, Guido Del Turco giornalista Mediaset, Alexandra La Capria proprietaria de “La Striscia Wine Resort” e Maria Vittoria Marchetta direttrice della “Galleria La Nica”. A settembre, come prolungamento di questo concorso, si terrà l’inaugurazione della prima Green Gallery italiana, che sarà ospitata proprio da La Striscia Wine Resort di Arezzo. La direzione artistica verrà affidata alla Galleria La Nica e vedrà l’esposizione di opere inedite della pittrice e madrina del concorso, Michelle Gagliano. Il ciclo di opere della Gagliano, già pittrice ecosostenibile dal 2017, sarà dedicato al purgatorio dantesco.

L’ecologia è questione di cultura

La sensibilità ecologica passa attraverso la cultura, proprio come sostiene l’attivista e scrittore Wendell Berry che sostiene: “L’unico mezzo con cui possiamo preservare la natura è la cultura”. E’ anche attraverso la sensibilizzazione che può suscitare la cultura, nelle sue varie forme, che è possibile diffondere un’anima ecologica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Azioni in borsa, cosa sono? Perché sono importanti? Tutte le spiegazioni

Per poter ben delineare il significato dell'espressione azioni in borsa, partiamo innanzitutto dalla definizione stessa di azione. Col termine azione, si intende la quota...

Quanto guadagna uno spazzino? In Italia, all’anno, stipendio netto

Se siete interessati a conoscere lo stipendio netto di un operatore ecologico italiano, siete giunti sulla giusta pagina. L'operatore ecologico, chiamato anche netturbino o spazzino,...

Chi è Giovannino di Tu si que vales? Età, altezza e “cafoncella”

Durante l'ultima edizione dello show televisivo "Tu si que vales", è apparso un curioso personaggio che ha dato filo da torcere all'attrice Sabrina Ferilli,...

Chi è Zelensky? Moglie, Crimea e Nato

Volodymyr Zelensky è l'attuale Capo di Stato dell'Ucraina. Alle spalle ha una carriera da attore ma dal 20 maggio 2019 è diventato presidente dell'ex...

Un finale del Campionato di Serie A che parla Lombardo

Erano anni che non si vedeva un campionato di Serie A così combattuto e incerto fino alla fine. Ci sono almeno tre squadre che...