Home Attualità Jesi: la Ninfa addormentata, la mostra che ospita "Cleopatra"

Jesi: la Ninfa addormentata, la mostra che ospita “Cleopatra”

La riapertura delle attività artistiche parte proprio da mostre e musei. La cittadina di Jesi ha dato il via ad una nuova mostra in data 20 maggio 2021. Raffaele e Angelo Colocci hanno inaugurato la mostra bellezze scienza nella costruzione del mito della Roma antica. La pubblicità della mostra si è voluta concentrare in modo particolare su un’opera: “La ninfa addormentata”. Il gruppo scultoreo è noto a livello internazionale ed è l’oggetto di punta della mostra. L’appellativo dato alla ninfa e Cleopatra, ciò e successo per via della sua somiglianza con la scultura del Belvedere Vaticano.

Un’importante scultura da ammirare

La bellezza del menzionato gruppo scultoreo risiede nella sua stessa storia. Infatti, la scultura fu ritrovata alla fine del quindicesimo secolo vicino alla capitale. Il ritrovamento vide la ninfa acefala. Nel 1513 tramite un lungo processo di restauro, fu inserita una prima testa per poi spostare l’opera scultorea all’interno del giardino umanistico romano con Colocci\Del Bufalo. La nomea e la bellezza di questo giardino risiedevano anche all’interno delle mille e mille serate incentrate sulla lettura di poesie insieme a tanti altri poeti. La presenza della ninfa, si dice, ispirasse maggiormente i poeti a decantare i loro versi. da dove derivava l’ispirazione? Pareva che l’illuminazione divina arrivasse proprio dallo sguardo costantemente in estasi che si leggeva sul volto della ninfa addormentata. Quando il Colocci morì, la statua fu data via è spostata all’interno di Villa Medici presso la capitale. Questa fu la fine di molte collezioni medicee, che si videro trasferite presso Firenze. Una volta nel capoluogo toscano la ninfa subì un ulteriore restauro. Fu sostituita la sua testa cinquecentesca a favore di un nuovo volto con espressioni più melodrammatiche. Tuttavia, nel 1883, la statua si trovò a vivere all’interno di un periodo storico che prediligeva la verità; per questo si decise di far venir meno la testa barocca in favore della prima voluta da Colocci.

Costi e attività extra

La mostra Raffaello e Angelo Colocci Bellezze scienza nella costruzione del mito della Roma antica, e’ iniziata in data 20 maggio 2021 e chiuderà le porte il 30 settembre 2021. Potete trovare la sua sede recandovi in via 15 Settembre, 10, 6035 Jesi. I finanziatori sono tanti e tra loro troviamo: il Comune di Jesi, i Musei Vaticani, l’università Politecnica delle Marche, il comitato nazionale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio la Regione Marche virgola e la Fondazione Cariverona.

Contatti e prenotazioni

Se volete acquistare il biglietto il suo prezzo intero e di 5 €. Se avete tra i sei e diciott’anni il prezzo sarà ridotto e sarà di 3 €. La mostra è gratis per tutti i bambini tra gli zero e i 5 anni, disabili con i loro accompagnatori, guide turistiche nell’esercizio della loro professione. Per prenotarsi basterà contattare il numero di telefono 07315348439- 3 4 2. Se preferite utilizzare il web vi basterà mandare una mail all’indirizzo prenotazioni@raffaelloecolocci.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Alessandro Rossi: chi è, Francesca Cipriani, lavoro, età, ingresso Gf Vip

Alessandro Rossi è un imprenditore edile, di 30 anni, che lavora per molti personaggi famosi. In realtà, però, la sua popolarità è legata alla sua...

Crisi retail e come combatterla

A raccontare della crisi che sta intaccando il settore retail e come combatterla è Massimo Perin, titolare di Equipe Project. È ormai evidente come questo...

Materassi di qualità in offerta: cosa può esserci di meglio?

Scegliere un buon materasso è il regalo più bello che possiamo fare alla nostra schiena e al nostro collo, oltre che alla nostra salute...

Cane Lingua Blu, che razza è? Prezzo, allevamenti, carattere, alimentazione

Cane ciao ciao: chow chow cucciolo Il cane chow chow è una delle razze di cani cinesi più antiche ed è per questo difficile risalire...

Prurito acquagenico, come si manifesta? Sintomi, cure, abbronzatura, linfome

Allergia all'acqua: prurito dopo doccia Il prurito dopo la doccia acquagenico è un disturbo, riconosciuto per la prima volta negli anni ottanta, che consiste nel...