Please wait..

Sale la tensione: Milan-Inter scalda nuovamente la serie A

Nel corso degli ultimi anni non è mai stata, se non in poche occasioni, una sfida scudetto, ma questa volta lo scontro tra rossoneri e nerazzurri è di altissimo livello, dal momento che il Milan cerca continuità per non perdere troppo terreno dal Napoli, mentre l’Inter vuole ricucire il gap con le primissime della classe e rilanciare la propria candidatura in ottica scudetto.

Anche gli appassionati di pronostici serie A sanno alla perfezione come, quella di domenica, sarà una partita dal risultato impossibile da prevedere. I derby, in effetti, sono sempre delle gare un po’ pazze, con il colpo di scena che ti sorprende e scombina qualsiasi piano o programma. Ecco spiegato il motivo per cui nessuno sa bene cosa aspettarsi dalla sfida di cartello della giornata numero dodici del massimo campionato italiano.

Il Milan ci crede e l’Inter non ha alcuna intenzione di lasciare lo scettro, dopo aver interrotto nove anni di dominio in Italia della Juventus. Ecco spiegato il motivo per cui sarà un derby carico di tensione e di aspettative. Sul blog sportivo L’insider è stata pubblicata un’interessante chiacchierata che vede come protagonisti due ex calciatori che hanno calcato in varie occasioni il campo di San Siro, ovvero Fulvio Collovati e Nando Orsi.

Nando Orsi vede il Milan favorito

L’ex portiere della Lazio si è voluto sbilanciare nelle sue previsioni, mettendo in evidenza come finalmente il derby torna a essere importante non solo per stabilire chi detiene i galloni della città meneghina, ma anche in ottica scudetto. Una partita non decisiva, ma sicuramente un crocevia importante nel percorso che potrebbe portare, per una delle due compagini, al titolo italiano, come è stato poche volte nel corso dell’ultimo decennio.

Per Nando Orsi il derby di domenica sarà una partita molto aperta, combattuta senza passi indietro da parte delle due squadre, che sono protagoniste di un buon cammino in campionato, anche se fino ad ora qualche differenza si è vista, come dimostra la differenza di punti in classifica.

Il Milan, in effetti, è protagonista di un percorso in cui ha costruito delle certezze e sta continuando l’ottimo lavoro svolto già nella seconda metà della scorsa stagione, mentre l’Inter deve necessariamente fare i conti con qualche perdita di troppo a livello di rosa. Orsi si riferisce inevitabilmente alle partenze di Lukaku, Hakimi e Conte: i primi due si sono accasati rispettivamente al Chelsea e al PSG, mentre il terzo si è accordato da poco con il Tottenham per una nuova avventura su una panchina della Premier League.

I due progetti e gli allenatori

Nando Orsi sottolinea come il Milan si possa considerare favorito, proprio per via del fatto che arriva da un percorso differente, mentre l’Inter sembra un po’ aver risentito del cambio della guida tecnica, con l’avvento dell’era Inzaghi che ha palesato più di qualche incertezza, anche se in ogni caso i nerazzurri restano perfettamente in lotta per il tricolore.

Pioli, d’altro canto, ha saputo far crescere il Milan prima di tutto per via del fatto che è maturato anche lui stesso. In tal senso, è stata importante anche la dimostrazione di fiducia che è stata fatta dalla società, che ha saputo credere in lui e supportarlo quando necessario. Ed è chiaramente più semplice, sentendo la fiducia di Maldini e della società tutta, fare un buon lavoro. Il Milan, infatti, è sempre stato in scia al Napoli, nonostante abbia dovuto affrontare un problema piuttosto spinoso come quello degli infortuni, che ha costretto i rossoneri a giocare diverse partite senza i principali big, riuscendo spesso e volentieri a cavarsela anche dalle situazioni più difficili.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker