Please wait..

Aquila: caratteristiche, dimensioni, carattere, come si chiama il suo verso?

L’aquila oggi: aquila significato

Le aquile sono un genere di uccelli rapaci della famiglia Accipitridae. Tutte le aquile sono caratterizzate da particolare robustezza e prestanza fisica: becco potente e uncinato, testa grande, ali ampie, corpi generalmente ricoperti di piume fino alle zampe che presentano artigli robusti, ricurvi e affilati. Hanno un volo potente, spesso veleggiato e maestoso; piombano dall’alto rapidissime sulle prede per poi afferrarle a volo radente Come tutti i rapaci, le aquile, dopo aver immobilizzato la vittima, iniziano a divorarla ancora viva e, spesso, la inghiottono intera per poi rigettarne ossa, penne e piume che non riescono a digerire.In Italia possiamo trovare molte specie di aquile e una delle aquile più piccole è l’aquila minore. L’aquila minore è oggi denominata aquila pennata ed è il rapace più piccolo del genere aquila. L’aquila minore è lunga 42-53 cm ha un’apertura alare di 113-134 cm ed il peso è dai 555 ai 965 grammi. Le femmine sono più grandi dei maschi, e in base alla regione di appartenenza sono presenti con due morfismi di colorazione differente (chiaro e scuro).

Aquila reale:aquila in volo

Il maschio di Aquila minore è più piccolo della femmina e in base alla lunghezza dell’ala e della coda è possibile verificarne il sesso, infatti il maschio ha ali e coda più corte di quelle della femmina, rispettivamente di 370 e 195 mm. L’aquila minore impiega un ciclo di quattro anni per diventare adulta:

  • quando l’aquila minore ha un anno, lo si può capire dal morfismo chiaro e dagli occhi neri;
  • quando l’aquila minore ha due anni, lo si può capire dal morfismo sotto ala;
  • quando l’aquila minore ha tre anni, lo si può capire dal piumaggio simile a quello adulto;
  • quando l’aquila minore è diventata adulta lo si può capire dal morfismo chiaro, dalle macchie marroni e dagli occhi arancioni.

L’aquila minore predilige un habitat con zone boschive non troppo fitte, aree pianeggianti ed alpeggi collinari e montani. Si riproduce in Europa meridionale (Spagna, Portogallo), Nord Africa e in tutta l’Asia.

Il cibo di questi rapaci è vario, ma sempre di origine animale. L’aquila reale preda marmotte, lepri, fagianidi, corvidi, tartarughe, piccioni, conigli, giovani cerbiatti. L’Aquila codacuneata, preda anche grossi pitoni, koala, opossum, canguri, wallaby, uccelli del paradiso e piccoli marsupiali. L’aquila minore si nutre principalmente di uccelli, in particolare stormi di piccioni, ecc.

Aquila animale: aquila più grande

L’aquila reale è lunga dai 66 ai 100 cm, compresa la coda, il suo peso varia dai 3 ai 7 kg e l’apertura alare misura dai 180 ai 230 cm. Il colore – anche del becco – varia a seconda dell’età e l’abito adulto viene completato tra i 5 e i 6 anni di vita. I giovani hanno parti bianche nel piumaggio, gli anziani tendono al fulvo. La zampa ha le caratteristiche tipiche dei rapaci, con dita brevi e grandi artigli in grado di ferire le prede. Il forte becco le consente di uccidere animali di dimensioni anche nettamente superiori alle sue.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker