Home Salute e Benessere Tracheite: sintomi, cura, quanto dura, è contagiosa?

Tracheite: sintomi, cura, quanto dura, è contagiosa?

Tracheite sintomi: tracheite cura

Il collasso tracheale può essere definito come una sindrome da insufficienza respiratoria dovuta a schiacciamento del lume tracheale. Di questa malattia si conoscono due forme: il collasso tracheale latero-laterale e quello dorso-ventrale.

Tracheite bambini: sintomi tracheite

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

La prima forma, piuttosto rara e di scarsa rilevanza epidemiologica, può essere osservata in cani di tutte le razze ed è generalmente conseguente a compressioni o complicanze postoperatorie in interventi di plastica tracheale. La seconda forma, quella dorso-ventrale, è più comune e nelle sue manifestazioni cliniche è conosciuta da diverse decine di anni. I soggetti colpiti da CT dorso-ventrale appartengono quasi esclusivamente a razze di cani di piccola e piccolissima taglia (Chihuahua, Barboni nani, Volpini di Pomerania e Yorkshire Terrier) i quali, senza distinzione di sesso, iniziano a manifestare i sintomi verso i 7-8 anni di età, anche se in alcuni gravi casi possono iniziare verso il secondo ed il terzo anno.

Tracheite rimedi naturali

L’evoluzione dei sintomi nel corso degli anni è lenta, ma progressiva ed irreversibile, e può portare a morte per insufficienza respiratoria acuta. Sintomi comuni sono presenza di rumori respiratori anomali, dispnea, intolleranza all’esercizio fisico e agli stimoli emotivi, cianosi ed attacchi sincopali. In particolare le anomalie respiratorie consistono in respirazione stridente e sibilante, associata a tosse secca non produttiva, che per il particolare suono prodotto è definita a “verso d’anatra”.

All’inizio i sintomi sono sporadici e ad accessi, scatenati dal movimento, dall’agitazione e dalle elevate temperature ambientali, ma con l’evoluzione della malattia si accentuano e diventano continui, manifestandosi anche a riposo e durante le ore notturne. Si possono notare peggioramenti repentini della tosse dovuti a complicanze secondarie: il collasso dinamico delle strutture scatena generalmente un’irritazione cronica a carico dell’epitelio tracheale che si traduce in infiammazione, desquamazione epiteliale ed iperplasia delle ghiandole mucose con alterazione della clearance mucociliare e conseguentemente la tosse può divenire produttiva e rantolosa. All’auscultazione, durante gli episodi di tosse, è possibile percepire uno “schiocco tracheale” all’entrata del petto, che precede l’apertura della glottide e diviene sempre più sonoro ed evidente negli stadi avanzati della malattia.

Trachea infiammata

L’auscultazione del torace non permette di evidenziare rantoli bronchiali, anche se questi possono comparire successivamente per complicazioni broncopolmonari o cardiache. I sintomi raggiungono l’acme quando il collabimento completo della trachea, anche se transitorio, provoca insufficienza respiratoria acuta ed ipossia e l’animale presenta un caratteristico atteggiamento a “fame d’aria”, con bocca aperta, occhi sbarrati, lingua procidente e cianosi delle mucose. In queste condizioni non è raro osservare attacchi sincopali con perdita della conoscenza.

Tracheite cane rimedi naturali: Tosse canina cura

Per curare un cane con la tosse partendo dal presupposto che la malattia è di natura distrofica, l’unica terapia eziologia disponibile oggi sul mercato è quella a base di Stanozololo: 0,3 mg/kg una volta al dì per almeno 30 giorni (Stargate compresse, ACME). Questo ormone viene utilizzato come sostitutivo dell’ormone somatotropo, generalmente carente negli animali di piccola taglia colpiti da CT.

Fino ad oggi venivano utilizzate terapie sintomatiche a base di antitussigeni, antibiotici ed antinfiammatori corticosteroidei che non erano però in grado di arrestare l’evoluzione della malattia ma davano solo un sollievo transitorio controllando le eventuali patologie secondarie. La terapia chirurgica è riservata ai casi più gravi e le tecniche utilizzate comprendono interventi di plastica tracheale, con inserimento o meno di protesi interne od esterne al lume, che non forniscono risultati soddisfacenti in termini di sopravvivenza e di qualità della vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Eugenio Colombo Uomini e Donne: chi è, età, figli, moglie Francesca, separazione

Eugenio Colombo è un volto storico del programma tv Uomini e Donne. Ha 35 anni e, nel lontano 2012, partecipa al dating show, condotto...

Sgombero appartamenti gratis come funziona

Sei venuto a conoscenza anche tu della possibilità di far sgomberare il tuo appartamento gratis? Vediamo com’è possibile, come funziona e se è davvero...

Economia Lombarda nel 2021, è in crescita? Qual’è la percentuale?

Economia Lombarda nel 2021: Pil Lombardia Si conferma la crescita dell'economia lombarda. Nel primo semestre del 2021 il Pil  è aumentato di circa il 7%...

Dormire nudi, fa bene? Perchè? Le risposte degli esperti

Dormire senza mutande fa bene Alcune persone credono che dormire nudi senza mutande possa migliorare la salute e il benessere in una varietà di modi,...

Valeria Marini: chi è, carriera, età, compagno, Gf Vip, benda sull’occhio

Valeria Marini, o la “Valeria nazionale”, come la chiamano spesso, è una delle donne più affascinanti della TV italiana. Anche se spesso vittima di...