Home Economia Mercato criptovalutario: resta alta l'attenzione degli investitori per Bitcoin

Mercato criptovalutario: resta alta l’attenzione degli investitori per Bitcoin

I mercati criptovalutari si avviano a una chiusura annuale piuttosto incerta, soprattutto per quanto riguarda il Bitcoin: la più celebre delle criptomonete, dopo le performance registrate negli ultimi mesi, sta infatti attraversando una fase di lateralizzazione, che secondo gli analisti potrebbe essere ricollegabile all’incognita relativa all’inflazione. Tutto questo, si stima possa influenzare il prezzo del Bitcoin anche nelle prime fasi del 2022, lasciando spazio a quella che -il condizionale è d’obbligo- potrebbe rivelarsi come una delle fasi più incerte delle ultime settimane. Proprio per questo, alla luce di un periodo pieno di incognite, gli esperti invitano alla cautela, anche se oggi, a patto di seguire una procedura che possa tenere conto dell’attuale congiuntura economica, dell’entità del capitale da investire e del personale profilo di rischio, il mercato delle criptovalute offre numerose possibilità di investimento.

Come investire oggi sul Bitcoin?

Per comprendere quale sia l’approccio migliore per investire in Bitcoin, è fondamentale osservare cosa consigliano gli esperti al variare delle specifiche esigenze. In questo particolare momento storico, ad esempio, a correre in aiuto dei risparmiatori è la guida all’acquisto di bitcoin realizzata dagli analisti di Criptovalute.io, che offre una vasta panoramica su tutti i percorsi da intraprendere in base alle diverse circostanze.

Il primo passo per investire in Bitcoin è infatti selezionare un orizzonte temporale adeguato alle proprie necessità poiché, per ogni scelta, sia essa di breve o di lungo periodo, sono previsti percorsi operativi differenti.

Investire in Bitcoin nel lungo periodo con gli exchange

Come suggerisce il termine stesso, nel caso di investimenti di lungo periodo, si prevede l’acquisto della criptomoneta con il proposito di detenerla in portafoglio in attesa che la quotazione si apprezzi. L’acquisto, questo caso, può essere effettuato su un exchange, una piattaforma di scambio che permette di adoperare moneta fiat per ottenere criptovatuta da custodire su un apposito wallet. Naturalmente, nell’acquisto diretto di Bitcoin, oltre a scegliere una piattaforma affidabile, è importante valutare anche quale sia il portafoglio migliore da utilizzare, selezionando quello che, al variare dei casi, risponda in modo adeguato alle specifiche necessità.

Per un quantitativo di Bitcoin limitato, in particolare, è possibile utilizzare i wallet desktop, le app wallet per dispositivi mobili o i wallet web messi a disposizione dai diversi exchange, tutti in grado di offrire modalità di scambio e conservazione sicure, ma non del tutto protette dai classici rischi della rete. Qualora invece si vogliano conservare e scambiare elevati quantitativi di Bitcoin, la soluzione migliore è quella offerta dagli hardware wallet, dei dispositivi esterni, che immagazzinano le key offline, garantendo un deposito sensibilmente più sicuro.

Investire in Bitcoin tramite trading con i CFD

In questo periodo di incertezza sui mercati criptovalutari in cui non è facile prevedere se si verificheranno, nel breve termine, oscillazioni piuttosto ampie al rialzo, un’altra interessante modalità per investire in Bitcoin è quella offerta dal trading con i CFD, un’operatività che non prevede l’acquisto diretto di criptomoneta bensì la negoziazione di uno strumento che ne replichi il prezzo. Questo permette di investire indifferentemente al rialzo e al ribasso, rispettivamente con operazioni di acquisto o di vendita allo scoperto, in modo da provare a sfruttare a proprio vantaggio -tramite l’utilizzo di leva e stop loss– la volatilità propria dei mercati criptovalutari.

Tra gli aspetti più interessanti del trading online con i CFD, la possibilità di aprire un conto anche con piccoli capitali: basti pensare che broker come eToro e Plus500 danno accesso a un conto reale con un deposito iniziale minimo rispettivamente di 50 e 100 euro. Inoltre, si può negoziare anche intraday, adoperando piccoli importi, ed eventualmente accedere a materiali di trading formativi o, come nel caso del copytrading di eToro, replicare in automatico l’operatività dei professionisti. Naturalmente, per iniziare a fare trading con i CFD sul Bitcoin bisogna adoperare un’adeguata piattaforma di compravendita, avendo cura di selezionare esclusivamente i broker regolamentati dalle principali Autorità di vigilanza.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Cercate di non Farlo su Facebook: Una Guida per i Commercianti

Mostrare su Facebook non è sicuramente fuori controllo. È più che una vittoria affidabile, tutto sommato. (L'accesso naturale di Facebook è popolarmente diminuito nel...

Le Citazioni Locali (NAP) Sono un Fattore di Ranking di Google?

Il riferimento locale è un avviso su Internet del nome, dell'indirizzo e del numero di telefono di un business vicino. I riferimenti possono essere...

Cinque Modi Diversi per Essere un Abitante del Mondo Superiore Nel 2022

Mentre aspettate un altro nuovo anno, come potete chiedervi: sarete in grado di andare avanti gradualmente in modo che abbia un effetto? Smettila di...

Statistiche Sull’influencer Marketing per il 2022

L'influencer marketing è quando i marchi lavorano con individui (chiamati "influencer" o a volte "creatori") per promuovere un prodotto o un servizio specifico. Oggi,...

Le lingue più potenti del mondo: quale imparerai nel 2022?

1. Cinese Mandarino: Il mandarino è la lingua madre più parlata, con quasi un miliardo di madrelingua, più dello spagnolo e dell'inglese messi insieme. Secondo...