Gli italiani hanno praticamente inventato il modo in cui il resto del mondo confeziona, serve e beve il caffè, dal gergo (cappuccino, latte, macchiato) alla macchina per caffè espresso a vapore (apposta per la prima volta da Angelo Morando a Torino nel 1884), al marchi alla moda (Illy e Lavazza).

Lavazza: il caffè italiano gioca la partita internazionale - Comunicaffè
I tentativi stranieri di adattare e abbellire il caffè con milkshake e Frappuccino sono trattati come una forma di sacrilegio in Italia, dove i caffè rimangono ferocemente tradizionali.

Molte catene internazionali devono ancora aprire un franchising qui, mentre i caffè gestiti in modo indipendente con personale da baristi ultra professionisti sono la regola piuttosto che l’eccezione.

Alcuni stabilimenti risalgono addirittura all’inizio del XVIII secolo. Il Caffe Fiori di Torino una volta ha sbattuto a terra Nietzsche e il conte di Cavour. Il Caffe Renell di Cosenza è gestito dalla stessa famiglia dal 1803.

Non chiedere un espresso in Italia

Pensa al tuo primo ordine di caffè italiano come a una cerimonia di iniziazione non ufficiale. Regola numero uno: non chiedere un grande latte macchiato alla vaniglia con panna montata in cima. La maggior parte degli ordini di caffè italiani può essere effettuata pronunciando una sola parola.

Un caffè è una buona dose di espresso (il termine “espresso” è usato raramente nel gergo italiano dei bar). Un macchiato è un espresso con un goccio di latte cotto a vapore.

Un americano è un espresso con aggiunta di acqua calda per una bevanda leggermente più lunga. Il re di tutti i caffè bianchi è il venerato cappuccino, un espresso condito con latte caldo schiumoso con una spolverata facoltativa di cioccolato.

Non ci sono differenze dimensionali in Italia. Le richieste di un Grande o di un venti saranno accolte con sguardi di confusione o allegria. Il cappuccino standard viene fornito in una tazza di porcellana da 180 ml e dovrebbe essere caldo anziché bollente.

Caffè in grani o Cialda? - Morola Caffè Italiano

Il latte magro è raramente disponibile, anche se potresti essere più fortunato chiedendo un decaffeinato. Fai attenzione quando ordini il latte macchiato. La parola latte in italiano significa latte; ordinane uno ed è quello che otterrai.

Un caffè latte è un bicchiere di latte caldo con dentro una gocciolina di caffè.

Il momento migliore per ordinare un cappuccino
Notevolmente assente dalla scena del caffè italiano è la nozione di “take-away”.

Fatta eccezione per le stazioni ferroviarie, i caffè raramente offrono bicchieri da asporto usa e getta. Sbrigati o senza fretta, dovrai sostenere il bar con la gente del posto o, con un leggero sovrapprezzo, sederti a un tavolino.

Gli italiani non sono abituati a gironzolare per ore nei caffè. Una pausa caffè è conosciuta come “una pausa” (una pausa) ed è letteralmente quello che è. Prendi qualche boccone da una pasta sfoglia, versa il tuo espresso bollente (massimo tre sorsi), pontifica sull’ultimo scandalo di corruzione con il barista e mettiti in viaggio.

Tradizionalmente, il cappuccino si beve al mattino. Alcuni cinici suggeriscono che è un enorme passo falso ordinare un cappuccino dopo le 10 ma, anche se è improbabile che i tuoi amici italiani lo siano aggiungere il latte nel caffè dopo cena, bere cappuccino a tarda notte non è un abitudine comune.

Il gusto del caffè italiano

Una delle cose migliori del caffè italiano è che, non importa dove ti trovi – un oscuro villaggio di montagna o una piazza Roma guancia a guancia – la qualità è costante. Per quanto agli italiani piaccia la loro pasta al dente, a loro piace che il loro caffè abbia un sapore agrodolce e fortemente tostato con una schiuma marrone o crema in cima.

Note di gusto morbide e fruttate e un’elegante latte art sono anatemi per la maggior parte degli italiani. L’assenza di catene straniere è rispecchiata dall’assenza di bar hipster della terza ondata.

Nessuno è disposto ad aspettare dieci minuti prima che un barista prepari un “pour-over” personalizzato o innesti una foglia d’acero sopra

del loro cappuccino. In effetti, la velocità con cui operano i baristi italiani durante la corsa alla colazione è uno spettacolo da vedere.

Variazioni regionali del caffè in Italia

Sebbene la semplicità sia generalmente la migliore nel mondo culinario italiano, la cultura del caffè lascia spazio ad alcune piccole variazioni, alcune delle quali regionali.

Un caffè cornetto è un espresso “corretto” con una spuma di liquore, di solito grappa, e viene preso più tardi nel corso della giornata.

Un doppio è un espresso doppio, perfettamente accettabile se hai i postumi di una sbornia o sei privato del sonno. Un ristretto è un espresso corto con meno acqua ma uguale potenza. Un cappuccino scur è un cappuccino fatto con meno latte.

Il bicorno è una specialità piemontese, in particolare torinese, ed esiste da almeno 200 anni. Si compone di espresso a strati, cioccolata calda e latte e viene servito in un bicchiere. Non dissimile il maraschino, altra invenzione piemontese, un mix di caffè espresso, cacao in polvere e schiuma di latte.

Se stai bevendo con i tuoi bambini al seguito, ordina loro una calva al cioccolato (cioccolata calda) che, nel vero spirito della dolce vita, è fondente, densa e deliziosa.

Variazioni regionali del caffè in Italia
Sebbene la semplicità sia generalmente la migliore nel mondo culinario italiano, la cultura del caffè lascia spazio ad alcune piccole variazioni, alcune delle quali regionali.

Un caffè cornetto è un espresso “corretto” con una spuma di liquore, di solito grappa, e viene preso più tardi nel corso della giornata.

Un doppio è un espresso doppio, perfettamente accettabile se hai i postumi di una sbornia o sei privato del sonno. Un ristretto è un espresso corto con meno acqua ma uguale potenza. Un cappuccino scur è un cappuccino fatto con meno latte.

Il bicorno è una specialità piemontese, in particolare torinese, ed esiste da almeno 200 anni. Si compone di espresso a strati, cioccolata calda e latte e viene servito in un bicchiere. Non dissimile il maraschino, altra invenzione piemontese, un mix di caffè espresso, cacao in polvere e schiuma di latte.

Se stai bevendo con i tuoi bambini al seguito, ordina loro una calva al cioccolato (cioccolata calda) che, nel vero spirito della dolce vita, è fondente, densa e deliziosa.