Home Economia Milionari con i bitcoin: le storie incredibili di chi ci è riuscito

Milionari con i bitcoin: le storie incredibili di chi ci è riuscito

L’universo dei bitcoin vanta un gran numero di storie che qualificano questo settore come uno dei più redditizi attualmente in circolazione. Charlie Shrem, Roger Ver, Jered Kenna e Dave Carlson sono la massima espressione di chi ha compreso fino in fondo come funzionano i bitcoin e a cosa servono i bitcoin. I loro patrimoni da capogiro ispirano investitori di qualunque tipo, principianti o esperti che siano. In più, le vicende che contraddistinguono la loro ascesa finanziaria fanno comprendere quanto sia importante muoversi in anticipo per evitare che la quotazione delle criptovalute diventi poco remunerativa.

Charlie Shrem, un milionario alquanto controverso

La storia che ha per protagonista Charlie Shrem è alquanto singolare. Difatti, il ragazzo originario di Brooklyn vanta un patrimonio da 450 milioni di dollari ottenuti grazie ad una serie di investimenti mirati. Nello specifico, Charlie ha capitalizzato la quotazione dei bitcoin prima che il prezzo raggiungesse il suo punto più alto. Con una disponibilità finanziaria del genere, Charlie ha deciso di investire gran parte della sua liquidità in una società denominata BitInstant al fine di incrementare ulteriormente il proprio portafoglio digitale . Purtroppo, ciò non ha prodotto i frutti sperati poiché Charlie è stato accusato – e successivamente incarcerato – per aver riciclato delle ingenti somme di denaro mediante il deep web. Il rilascio del 2016 ha spinto Charlie verso una nuova avventura finanziaria, ossia l’Intellisys Capital – specializzata nei pacchetti di bitcoins blockchain.

Bitcoin come funzionano: Roger Ver e la valorizzazione delle start up che operano con i bitcoin

Per quanto riguarda Roger Ver, si ha a che fare con un milionario che è stato tra i primi a comprendere fino in fondo le logiche che regolano il funzionamento dei bitcoin. Da accanito sostenitore in tal senso, Roger ha investito le proprie risorse in svariate start up capaci di gettare le basi di quella che sarà in futuro una vera e propria “bitcoin era”. Il ritorno economico a favore di Mr. Ver è stato eclatante, tant’è che il suo patrimonio si attesta, oggi come oggi, sui 520 milioni di dollari. La lungimiranza di questo investitore californiano ispira, oggi, numerosi trader desiderosi di ripercorrere le orme di un professionista che ha saputo valorizzare nel migliore dei modi gli aspetti teorici e pratici dei bitcoin.

Jered Kenna: un patrimonio a sei zeri tra birre e start up innovative

L’ex marine Jered Kenna vanta una giro d’affari da 300 milioni di dollari. Attualmente, Jered detiene un birrificio artigianale ed un lotto di start up specializzate, principalmente, nella quotazione e nella relativa conversione dei bitcoin con il dollaro. Il primo guadagno concreto che Jered ha ottenuto in questo campo risale a quando acquistò un primo lotto di BTC a 20 centesimi di dollaro per poi rivenderlo fissando una quotazione economica di tutto rispetto – ossia 200 dollari.

Dave Carlson: il classico esempio del self-made man

I 350 milioni di dollari che contraddistinguono le ricchezze di Dave Carlson provengono da un lavoro certosino che lo stesso Dave ha svolto da solo a partire dal 2010. L’ex ingegnere Microsoft detiene una società, denominata MegaBigPower, che si focalizza sul mining dei bitcoin euro e sull’estrazione di pacchetti monetari estremamente appetibili.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Covid 19: sarà riconosciuto come malattia professionale per i sanitari

Arriva finalmente una decisione che in molti aspettavano da tempo; la commissione UE ha stabilito che il Covid 19 è una malattia professionale per...

Come fai a vedere chi ti segue su Facebook, anche se non è tuo amico

Da diversi anni Facebook ha implementato un meccanismo attraverso il quale qualcuno può seguirti, vedere i tuoi post pubblici, mettere mi piace o...