Paolo Bellini, chi è? Età, storia, strage di Bologna

0

Di recente condannato per la Strage di Bologna

Storia della strage di Bologna

Erano da poco passate le 10 di un sabato di agosto come tanti.La stazione di Bologna era gremita di persone, chi andava chi tornava e nell’aria nulla lasciava presagire quel che sarebbe successo di lì a poco.

2 agosto 1980, ore 10:25. Una data destinata a segnare le pagine più nere della cronaca italiana.

Un boato irrompe nell’aria, un’ esplosione di una portata tale da devastare la stazione di Bologna. Gente frastornata, spaventata, ferita e purtroppo anche peggio. Ben 85 le vittime rimaste uccise e 200 ferite in uno degli attentati terroristici più gravi mai avvenuti nel nostro stato.

Da subito i soccorsi non hanno perso tempo inviando immediatamente le ambulanze sul posto, ma i vi erano così tante persone da aiutare che non bastavano. Sono stati adoperati taxi e mezzi privati di abitanti della zona. Tutti si sono dati da fare per prestare aiuto a chi ne aveva bisogno.

La magistratura apre il caso nell’immediato: attentato terroristico. Le tracce portano da subito all’estrema destra ma, a causa di depistaggi e dubbie intromissioni, l’iter andrà per le lunghe.

Solo nel 1995 arriva la prima sentenza. Valerio Fioracanti e Francesca Mambro sono riconosciuti colpevoli della Strage di Bologna in qualità di esecutori materiali. Negli anni successi, a loro, si aggiungeranno Luigi Ciavardini, Gilberto Cavallini e in ultimo anche Paolo Bellini.

Per quanto riguarda invece i mandanti la questione è stata ben più complessa. Durante le indagini sono venuti alla luce fatti del tutto nuovi per l’epoca e faranno conoscere ai più, personaggi che, fino a quel momento avevano agito solamente nell’ombra.

Tra questi, primo fra tutti Licio Gelli, capo della famigerata Loggia P2 nonché presunto mandante e finanziatore dell’attentato assieme a Umberto Ortolani, Federico Umberto D’Amato e Mario Tedeschi.

Defunti ormai da tempo e senza aver fatto chiarezza completa sulla questione, questo caso resta ancora oggi un mistero.

C’è chi vede alti gradi della massoneria e del Sismi dietro questo ed altri attentati di stampo terroristico ma, tutt’ora, non sono state presentate delle prove ufficiali.

Paolo Bellini chi è, età

Paolo Bellini oggi ha ormai 69 anni. Da sempre appartenente alle forze di estrema destra come Avanguardia Nazionale, era conosciuto nell’ambiente come un abile pilota di aerei, di cui ha anche il brevetto e come una persona pronta a tutto per la causa.

Accusato di diversi omicidi su commissione per conto della ‘ndrangheta che lui stesso confermerà nel 1999 quando collaborerà con i magistrati contro la mafia e auto dichiarandosi colpevole di più di 10 omicidi. Bellini ora è in carcere a scontare una sentenza di ergastolo. Dopo un primo proscioglimento negli anni 90, Bellini è stato condannato proprio questo mese con l’accusa di Terrorismo nell’attentato della Strage di Bologna così come sentenziato dalla corte d’Assise di Bologna.

L’associazione dei “famigliari delle vittime della Strage di Bologna” affermano di essere soddisfatti della sentenza, nonostante siano ormai trascorsi decenni e che tuti i presunti mandanti siano ormai defunti.