Charles Leclerc è il nuovo idolo dei tifosi Ferrari ed uno dei piloti di Formula uno più amati; il predestinato, come viene chiamato dai suoi fans, si è fatto strada nei cuori dei supporters del Cavallino grazie al suo stile di guida, un misto di istinto e meticolosità, ma anche alla sua faccia pulita, al suo stile mai sopra le righe, pronto a dare battaglia in pista ma anche a complimentarsi con l’avversario.
Nato a Monaco nel 1997, Charles, figlio d’arte poiché il papà Hervé correva in Formula 3, dimostra fin da subito di meritare il soprannome che gli sarebbe stato dato successivamente.
Amico d’infanzia del compianto Jules Bianchi, nato nella vicina Nizza e scomparso nel 2015 per le gravi conseguenze dell’incidente occorsogli durante il GP del Giappone nel 2014, Leclerc inizia a correre già a 10 anni nei kart, proprio sulla pista gestita dal padre di Bianchi, ed entrambi entreranno a far parte della società di management gestita da Nicolas Todt, figlio di Jean Todt, ex presidente della FIA e DG della Scuderia Ferrari.
Entra poi a far parte della Ferrari Driver Academy (Ferrari Maranello) e a 19 anni vince il campionato GP3 e l’anno dopo, nel 2017 quello di Formula 2. La sua carriera corre veloce e nel 2018 esordisce in Ferrari Formula 1 alla guida di una Sauber e poi, nel 2019, approda a Maranello.
Attualmente guida il campionato con due vittorie e un secondo posto e i tifosi del Cavallino Rampante già sognano in grande.

Vita privata

Chi frequenta il circus racconta di un Leclerc serio e metodico, primo ad arrivare ai box ed ultimo ad abbandonare il circuito, corretto tra i cordoli ed affidabile fuori pista, lontano dalla mondanità, per quanto possibile per il primo pilota monegasco ad aver vinto un gran premio di f1 e pilota più giovane ad aver mai vinto al volante di una Ferrari.
Leclerc, infatti, conduce una vita molto meno patinata di tanti suoi colleghi; in passato è stato fidanzato con la napoletana Giada Gianni, studentessa di economia, e attualmente con Charlotte Siné, studentessa di architettura e figlia di Emmanuel Siné, manager che gestisce tutte le attività di intrattenimento del Principato.
I ben informati parlano di matrimonio in vista anche se in questi giorni i giornali hanno parlato soprattutto della disavventura occorsa a Charles durante il suo viaggio a Viareggio, dove gli è stato sottratto un costosissimo orologio (pare un Rolex o un Richard Mille).

Quanto guadagna?

Ma quanto guadagna la prima guida della Ferrari? In Formula 1 i guadagni variano anche in base agli sponsor personali dei piloti, poiché sono proprio questi ultimi a partecipare in maniera consistente all’ingaggio; nel 2022 la palma di più pagati va al decano Lewis Hamilton della Mercedes e a Max Verstappen, il neo campione del mondo della Redbull, entrambi con 48mln di euro annui; chiude la classifica Yuki Tsunoda, il giapponese dell’Alpha Tauri, con 650mila euro all’anno. Leclerc è al settimo posto, con 10,5mln a fronte degli 8,5 del compagno di scuderia Carlos Sainz, ma per quanto riguarda Charles, c’è da scommettere che a Maranello dovranno prepararsi ad un ritocco consistente per il prossimo anno.