Accanto a Paolo Maldini e Massara è stato il vero artefice della rinascita del Milan. Ivan Gazidis, amministratore delegato del club di Milanello, nel corso degli ultimi tre anni ha diligentemente svolto il proprio lavoro, riuscendo a portare a casa risultati concreti come il recente scudetto alzato lo scorso 22 maggio.

Chi è Ivan Gazidis? La biografia del dirigente del Milan

Gazidis nasce a Johannesburg, Sud Africa, il 13 settembre del 1964 da una famiglia di origine greca. A 4 anni si trasferisce in Inghilterra, a Manchester, dove inizia a frequentare la Manchester Grammar School. Completa gli studi all’Università di Oxford nella quale affina le proprie capacità aziendali e giurisprudenziali laureandosi nel 1986. Lo step successivo per Ivan Gazidis arriva appena sbarca negli Stati Uniti, quando viene scelto dal prestigioso gruppo legale Latham & Watkins, il secondo studio più grande del mondo in grado di fatturare la bellezza di 3 miliardi di dollari.

L’esperienza newyorchese si rivela fondamentale anche perché inizia a sondare il terreno calcistico statunitense. Nel 1994 è uno dei fondatori della massima lega americana di calcio, la Major League Soccer. Dopo aver gettato le basi del calcio negli Stati Uniti parte in direzione Messico per portare in auge il campionato locale e inizia ad intrattenere rapporti con la federazione centramericana di calcio, la CONCACAF.

Inutile dire che anche qui Gazidis svolge un ottimo lavoro, ma il vero salto di qualità arriva quando viene chiamato per diventare il nuovo CEO dell’Arsenal, club storico della capitale del Regno Unito. Con i Gunners vince sia in campo che fuori dal campo. Sul terreno di gioco alza tre FA Cup, mentre dal punto di vista aziendale raddoppia il fatturato della società. Nel 2018 viene chiamato dal Fondo Elliot per diventare amministratore delegato del Milan, un ruolo che in precedenza fu di Adriano Galliani.

Patrimonio e stipendio

Parliamo di un alto dirigente di una delle società più importanti in Italia. Gazidis guadagna a Milano più di 3 milioni di euro all’anno, una cifra che è direttamente proporzionale al fatturato rossonero che è migliorato molto negli ultimi anni. Inoltre, da quando è al Milan il club ha azzerato tutti i debiti contratti con la precedente gestione cinese.

 Tumore

Lo scorso luglio l’amministratore delegato del Milan ha comunicato di avere un tumore alla gola. Una notizia shock che ha sconvolto l’intero mondo del calcio. Il dirigente ha cominciato regolarmente le cure ed è fiducioso che il carcinoma venga rimosso nel minor tempo possibile.

Queste le parole di Gazidis:

“Sono fiducioso, sulla base di tutti i primi consulti medici, che il tumore sarà trattato con successo, con un completo recupero. La mia diagnosi dimostra l’importanza di controlli medici regolari, anche se non si hanno sintomi. Mi sento di incoraggiare veramente tutti a dare priorità alla propria salute e di non sottovalutare la prevenzione, anche negli obblighi quotidiani della vita e del lavoro. Abbiamo una squadra forte, dentro e fuori dal campo e ho piena fiducia nella loro capacità di portare avanti il ​​nostro club nelle prossime settimane. A presto e sempre Forza Milan”.