Home Salute e Benessere Come trovare l’olio più adatto alla tua alimentazione

Come trovare l’olio più adatto alla tua alimentazione

L’olio è il principale condimento della dieta mediterranea, decretata patrimonio dell’Unesco il 16 novembre 2010 in qualità di patrimonio immateriale dell’umanità.

Alla base della dieta mediterranea c’è l’olio, un grasso vegetale prevalentemente insaturo, che influisce positivamente sui livelli di colesterolo contenuto del sangue a differenza di quelli saturi.

La scelta del tipo di olio dipende in primo luogo dalle principali pietanze della propria alimentazione, dalla qualità ricercata nel prodotto, dai propri principi etici.

In questo articolo, scoprirai un insieme di indicatori da tenere in considerazione in fase di scelta dell’olio, facendo una distinzione tra l’olio convenzionale e l’olio biologico.

Sceglilo in base alle pietanze che cucini

La scelta dell’olio può variare in base al tipo di pietanze che vengono preparate quotidianamente.

Se sei una persona che spesso preferisce preparare sughi elaborati, o ami preparare ottime e succulente fritture, potresti utilizzare l’olio di semi di girasole, che, soprattutto in questo caso, conferisce una patinatura unica alle pietanze (anche se, a differenza dell’olio extravergine d’oliva, va tenuto d’occhio perché ha un’alta resistenza e un punto di fumo elevato che lo rende altamente spendibile per questa tipologia di piatti).

Se invece la tua è una cucina a base di cibi prevalentemente sani, come insalate, verdure bollite, o condite a crudo, utilizzare l’olio extravergine d’oliva può rivelarsi una scelta positiva, innanzitutto per le ben note proprietà del prodotto ottenuto dalla spremitura delle olive e anche per il suo inconfondibile e tipico sapore.

Convenzionale o biologico?

Le differenze tra i vari oli convenzionali e quelli provenienti da agricoltura biologica sono legate a:

  • rispetto dei naturali tempi di maturazione della frutta o dei semi necessari alla produzione dell’olio in questione;
  • utilizzo di pesticidi, fertilizzanti e additivi chimici che possono alterare, inquinare, contaminare e modificare la struttura e la composizione del prodotto;
  • attenzione all’impatto ambientale causati dalla produzione del prodotto;
  • attenzione ai costi di produzione umani, nei termini di rispetto di tutte le leggi relative ad un corretto inquadramento e trattamento del capitale umano deputato alle attività strettamente produttive;
  • attenzione ai sistemi di raccolta ed estrazione dell’olio;
  • attenzione alla provenienza di ogni singolo ingrediente.

Indipendentemente dal tipo di olio che sceglierai di acquistare, è importante comprendere gli elementi che motivano le differenze consistenti tra il prezzo di un comune olio biologico rispetto a quello del suo corrispettivo, ottenuto mediante tecniche di coltivazione, raccolta e produzione di natura non biologica.

Riguardo agli oli aromatizzati…

Discorso necessariamente separato per quanto riguarda gli oli aromatizzati, per i quali le differenze tra gli oli convenzionali e biologici non risiedono unicamente nelle differenze di produzione, quanto anche agli aspetti puramente nutrizionali.

Gli oli aromatizzati biologici, oltre a rispettare le medesime caratteristiche e normative cui sono sottoposti gli oli “tradizionali”, sono, nella maggior parte dei casi, prodotti utilizzando l’olio extravergine di oliva, uno degli oli tradizionali più sani in assoluto, rendendo l’alternativa aromatizzata la soluzione ideale per chiunque abbia bisogno di un’alternativa gustosa rispetto ai sapori tradizionali senza però rinunciare ad utilizzare un condimento sano che può avere un impatto positivo sulla salute di chi lo assume.

Che tu scelga un olio extravergine d’oliva, di girasole, aromatizzato o di un qualsiasi altro frutto o seme, è sempre importante riuscire a farsi un’idea su quelli che sono i valori nutrizionali di ciascun prodotto che si assume per potersi garantire un’alimentazione consapevole, sana ed equilibrata.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Legge 104, in arrivo un aumento e gli arretrati: almeno 105 euro in più, chi può essere contento?

Gli sgravi della Legge 104 prevedono per i beneficiari aumenti e arretrati. Esaminiamo le specifiche di questa sorprendente eventualità. Determinare i requisiti per i titolari...

Azioni Exxonmobil: oggi, storico, previsioni 2022

Exxon Mobil Corporation è una compagnia impegnata nel settore energetico; il core business della società è l'esplorazione e la produzione di petrolio...

Umidità di risalita: quando si manifesta e come eliminarla definitivamente

L'umidità di risalita è un problema molto comune che ha come conseguenza quella di aggravare il degrado di un immobile molto rapidamente. Il fenomeno...

La versatilità delle strisce Led, ecco perché sceglierle

Le strisce Led rappresentano il miglior sistema di illuminazione più utilizzato negli ultimi anni presente in commercio, ideali per illuminare qualsiasi luogo, sia domestico,...

Covid 19: sarà riconosciuto come malattia professionale per i sanitari

Arriva finalmente una decisione che in molti aspettavano da tempo; la commissione UE ha stabilito che il Covid 19 è una malattia professionale per...