Perfetto per i momenti conviviali, l’angolo bar in casa è la zona ideale del living per un amaro dopo cena oppure per un cocktail con gli amici. Vediamo come arredarlo e come scegliere una cantinetta per il vino.

Arredo bar dal design vintage

Corner dedicato al buon bere, l’angolo bar in casa si presta a diverse tipologie di arredo, con possibilità di uniformarsi allo stile dell’abitazione oppure creando un contrasto. Se volete inserirlo in antitesi con il living, potete scegliere un mobile dal sapore vintage, perfetto per accogliere gli ospiti con una chicca retrò.

Sono tanti i mercatini e i siti web dove sbirciare per scoprire un pezzo di antiquariato per i vostri momenti conviviali, anche a buon prezzo. Per dare raffinatezza al vostro mobile bar, completate il suo arredo con comodi sgabelli stile anni Settanta, in modo da dare l’idea di quello stile prestigioso che ha affermato lo status symbol del buon bere.

Nella scelta del vostro angolo bar, tenete conto della pulizia. Se preferite un mobile chiuso, allora orientatevi verso un tipo di mobile con doppie ante, magari con un cassetto per riporre alcuni utili strumenti, tra shaker, stirrer e strainer, adatti per mescolare gli ingredienti degli aperitivi e dei cocktail.

La cantinetta per il vino nata dall’arredo creativo

Tenendo conto dello spazio a vostra disposizione, potete dare via libera alla fantasia d’arredo, realizzando una cantinetta per il vino dal gusto creativo.

Via libera, quindi, a nicchie in cartongesso che, con l’illuminazione azzeccata, possono dare l’idea di un bar trendy e all’ultima moda. Se amate i materiali naturali, allora osate con giochi di vetri e specchi, oppure con mensole in legno.

Nella scelta dei colori e dei materiali si può spaziare liberamente, anche in abbinamento allo stile del resto della casa, tenendo sempre presente le proprie necessità e le dinamiche di utilizzo dell’angolo bar. Nella scelta della cantinetta per il vino sarà invece consigliabile tenere a mente delle regole di base delle quali non si può e non si deve fare a meno.

Per orientarci tra le tante proposte incontrate sul web, abbiamo tenuto conto dei consigli che ci sono stati dati da degli esperti di cantinette: abbiamo visionato la cantina vino sottopiano proposta da Signature Kitchen Suite e abbiamo riscontrato che tutte le caratteristiche tecniche di temperatura, luminosità e umidità utili alla conservazione del vino, vengono rigorosamente rispettate.

Gli esperti ci spiegano altresì che i veri intenditori di vino non si accontentano di un frigorifero qualsiasi, ma sono alla ricerca di un elettrodomestico dedicato alla conservazione e alla degustazione del vino in condizioni ottimali. I professionisti del design, inoltre, ci suggeriscono che chi ama il buon bere, è vero che desidera avere a portata di mano le bottiglie ma, allo stesso tempo, ha piacere di conservarle in mobili gradevoli anche alla vista.

E se lo spazio è veramente minimo?

Perchè rinunciare all’angolo bar in casa se avete veramente pochissimo spazio a vostra disposizione? La cantinetta per il vino potrà essere installata in cucina, mentre gli amici verranno serviti in salotto.

Optate per il grande classico del carrello, grande ever green della convivialità del buon bere, perfetto per avere tutto a vista. Di dimensioni piuttosto contenute, potete collocarlo e trasportarlo ovunque, anche se il vostro living è ridotto.

Con un gioco di colori, delle mensole e con un tocco di creatività, potete assemblare un mobile bar su più livelli. Scegliete un mobile di base per riporre le bottiglie, collocando sopra alcuni ripiani per collocare i bicchieri e gli strumenti per i vostri cocktail.

Anche un semplice vassoio, infine, potrà regalarvi la gioia di un corner dedicato al bere in compagnia. Basterà un piano d’appoggio che può essere un tavolino o una madia, dove adagiare un vassoio nello stile del vostro arredo, con le bottiglie e i bicchieri in abbinamento. D’argento se il vostro living è classico, in legno o metallo se avete un’anima minimal.

Cosa non deve mai mancare? Ghiaccio in cubetti oppure in palline, qualche fettina di limone, lime o arancia, una ciotolina con olive verdi e qualche nocciolina da sgranocchiare!