Nuove opportunità di lavoro in Calabria. Dal Comune di Crotone sono stati indetti altri concorsi per nuove assunzioni. Le selezioni pubbliche delle 10 risorse sono rivolte a diplomati e laureati per ruoli di tecnici, amministrativi e istruttori di vigilanza che saranno poi inquadrati con un contratto a tempo indeterminato. Al bando, con scadenza al 9 Ottobre 2022 saranno ammessi tutti gli aventi diritto secondo i criteri ed i requisiti riportati nel bando stesso.

Criteri di ammissione

Per partecipare ai concorsi sono richiesti una serie di requisiti generali, tra cui:

  • possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’UE o altra categoria specificata nel bando;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • idoneità psico-fisica a svolgere l’impiego;
  • non essere stati destituiti o dispensati e non essere decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • per i candidati di sesso maschile: posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva;
  • conoscenza delle basi per il dialogo nella lingua inglese e per l’uso delle principali apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse;
  • assenza di condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione.

Oltre a quelli specifici riservati ai soli candidati al concorso per istruttori di vigilanza e al concorso per dirigente tecnico, quali:

Istruttori di vigilanza:

  • Possesso di patente di guida categoria B ed A oppure solo la B se la stessa è stata rilasciata in epoca antecedente al 01/03/1988;
  • essere in possesso dei requisiti previsti dall’art. 5 co. 2 della Legge n. 65/1986;
  • non essere obiettori di coscienza e non avere impedimenti al porto o all’uso dell’arma di servizio e possedere i requisiti previsti dalla normativa vigente per l’uso della stessa;
  • avere disponibilità incondizionata a prestare servizio armato e a condurre i veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Municipale;
  • non trovarsi in condizioni di inconferibilità o incompatibilità di incarichi presso una Pubblica Amministrazione, come disposto dal D.Lgs. N° 39/2013 e ss.mm.ii.

Dirigente tecnico:

  • essere dipendente di ruolo di una Pubblica Amministrazione, con almeno 5 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea. In caso di possesso del diploma di specializzazione o del dottorato di ricerca gli anni vanno ridotti a tre;
  • essere dipendente di Amministrazioni Statali, reclutato a seguito di corso-concorso, con una anzianità di servizio di quattro anni svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;
  • essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione di cui all’art. 1, comma 2, del D. Lgs. n. 165/2001, muniti del diploma di laurea (vecchio ordinamento, specialistica, magistrale) e aver svolto per almeno tre anni le funzioni dirigenziali.
  • aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati nell’ambito delle Amministrazioni Pubbliche per un periodo non inferiore a tre anni, purché muniti del diploma di laurea (vecchio ordinamento, specialistica, magistrale);
  • per i dipendenti di strutture private, aver svolto per almeno cinque anni le funzioni dirigenziali o comunque aver prestato servizio in categoria contrattuale direttiva di massimo livello;
  • essere in possesso di almeno 5 anni di comprovato esercizio professionale correlato al titolo di studio richiesto con relativa iscrizione allʹalbo, ove necessaria;
  • essere cittadini italiani, muniti di idoneo titolo di studio universitario, ed aver maturato un’anzianità con servizio continuativo per almeno quattro anni presso Enti ed Organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.

Assunzioni tecnici, amministrativi e agenti di polizia

Il Comune di Crotone ha indetto concorsi per 10 nuove assunzioni, tecnici, amministrativi e agenti di polizia. Di seguito presentiamo i ruoli professionali e mettiamo a disposizione i relativi bandi i bandi pubblicati per estratto sulla Gazzetta Ufficiale serie Concorsi ed esami n. 72 del 9-09-2022:

  • n. 5 istruttori di vigilanza, categoria C1, con riserva di n.1 posto a favore dei volontari FF.AA.
    Titolo di studio: Possesso del Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale. VEDI IL BANDO (PDF)
  • n. 1 istruttore tecnico, categoria C1.
    Titolo di studio: Diploma di maturità Tecnologico – Indirizzo Costruzioni, Ambiente, Territorio (nuovo ordinamento) o Diploma di Geometra o Laurea in Architettura o Ingegneria, negli ordinamenti e indirizzi specificati nel bando, considerata titolo assorbente. VEDI IL BANDO (PDF)
  • n. 1 istruttore amministrativo, categoria C1.
    Titolo di studio: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale. VEDI IL BANDO (PDF)
  • n. 1 istruttore direttivo tecnico, categoria D1.
    Titolo di studio: Diploma di Laurea di cui all’ordinamento previgente al DM 509/99 (vecchio ordinamento) in Architettura, Ingegneria Civile, Ingegneria Ambiente e Territorio, Ingegneria Edile, Scienze Geologiche, oppure Laurea Specialistica o Magistrale equiparate. VEDI IL BANDO (PDF)
  • n. 1 istruttore direttivo amministrativo, categoria D1.
    Titolo di studio: Diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento in: Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze dell’Amministrazione, Scienze Politiche, oppure Laurea Specialistica o Magistrale equiparate. VEDI IL BANDO (PDF)
  • n. 1 dirigente tecnico, da destinare al Settore 6 – “Tutela dell’ambiente”.
    Titolo di studio: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale. VEDI IL BANDO (PDF)