Le azioni Puma sono quotate alla borsa di Francoforte, nell’indice DAX.

Puma SE è un’azienda tedesca attiva nel settore dell’abbigliamento sportivo e nella produzione di calzature (Puma sneakers).

La società sviluppa e produce in particolare Puma scarpe, destinate alle attività sportive ma anche accessori tecnici che vende in tutto il mondo attraverso la propria rete di Puma store e affiliati (Puma Shop).

Nel nostro Paese è presente come Puma Italia.

L’azienda punta molto anche nel settore dell’e-commerce (Puma online) dove le scarpe puma uomo sono molto popolari.

Puma sponsorizza gli atleti più famosi e gli eventi sportivi più esclusivi (Puma sport), attività che vale una grande riconoscibilità internazionale al brand.

Puma ha una capitalizzazione di circa 7,7mld di euro.

Azioni Puma: quotazione e trend attuali

Il titolo è quotato a 52,52 dollari, in ascesa del 2,2% rispetto alla precedente quotazione.

Nel corso dell’ultimo anno, il titolo Puma shoes ha perso quasi il 54% del proprio valore, downtrend continuato anche nel recente trimestre.

Negli ultimi 7 giorni l’asset ha, invece, iniziato un rally notevole, con un guadagno nell’ordine dell’11%.

Nel corso delle 52 settimane, il titolo ha raggiunto il suo massimo a quota 115,4 euro, mentre ha toccato il minimo a 41,3.

Gli analisti, al momento, si posizionano in senso rialzista e sul titolo Puma la loro raccomandazione è BUY.

Previsioni al rialzo, dunque, per il titolo con il consensus unanime nel considerare ampie opportunità di investimento.

La possibilità di testare nuovi massimi sembrerebbe sostenuta dall’analisi tecnica.

Lo stocastico e l’oscillatore RSI, benché posizionati nella parte alta delle proprie bande, non sono ancora in area ipercomprato.

Il titolo, dunque, ormai lontano dallo stop posto a 46 euro, punta con decisione verso il target price a quota 53,8, potenzialmente pronto ad aggredire i 55 euro.

Previsioni

Come visto in precedenza, le premesse per operare long ci sono tutte.

Nel caso si volessero aprire nuove posizioni “andando lunghi”, si segnala l’area di primo sostegno situata a 48,6 euro, mentre la prima resistenza staziona verso i 53,6.

Al momento, il quadro tecnico pare avallare l’apertura di posizioni long, visto che il prezzo incrocia verso l’alto entrambe le medie mobili.

Tali raccomandazioni vanno sempre lette al netto delle implicazioni macroeconomiche e delle evoluzioni dei mercati.

Ultime notizie

Di recente, Puma ha annunciato l’addio dell’amministratore delegato, Bjorn Gulden, che dal gennaio 2023 passerà alla rivale storica Adidas.

A quanto pare, le difficoltà di Adidas sono peggiorate nel dopo pandemia.

L’azienda ha pagato oltremodo la chiusura dei mercati russo e cinese mentre l’interruzione della collaborazione con l’artista Kanye West, stimano in Adidas, potrebbe procurare una riduzione dell’utile netto superiore ai 250mln di euro.

A questo punto è stato naturale per Adidas puntare su Bjorn Gulden che, alla guida di Puma ha portato l’azienda a risultati record in breve tempo.

Sembra che l’operazione sia stata resa possibile dall’assenza di clausole contrattuali che impediscano al manager di passare alla rivale e rilevare il precedente CEO Kasper Rorsted.

A questo punto gli investitori potrebbero chiedersi se tale avvicendamento possa procurare una revisione del sentiment sul titolo. Grandi attese ma altrettante pressioni, dunque, sul prossimo capo di Puma, Arne Freundt, già in Puma da circa due lustri.