Le azioni Renault sono quotate alla Borsa di Parigi, nell’indice CAC40, settore equiduct.

Renault sa è un’azienda francese, attiva nel settore dell’automotive. Renault è impegnata nella progettazione, produzione e commercializzazione di autovetture e veicoli commerciali.

L’offerta della società è completata da servizi finanziari e assistenza post vendita, sia direttamente sia attraverso i marchi controllati Lada, Alpine e Dacia, tramite la rete di filiali e concessionarie.

La Casa francese nel corso della sua storia, dalla Renault AG alla Renault XY, ha sempre mostrato una forte propensione all’innovazione e all’anticonformismo.

Renault ha una capitalizzazione in borsa pari a circa 9,6mld di euro ma non distribuirà dividendi (Renault dividend).

Azioni Renault quotazione e andamento attuale

Al momento in cui scriviamo, il titolo Renault è quotato 33,34 euro, in crescita dell’1,77% rispetto all’ultima seduta. Nel corso dei 12 mesi passati, l’asset ha mantenuto una certa stabilità perdendo solo il 4% circa, sovraperformando il comparto.

Bene, invece, il trend nel trimestre e nel corso della settimana con una performance positiva pari al 3,5% (Renault borsa).

Nelle 52 settimane, il titolo ha raggiunto la sua quotazione massima a quota 38 euro, mentre ha toccato il prezzo minimo a 20,4 (quotazione Renault azioni).

Lo scenario tecnico disegnato dagli analisti risulta impostato in senso rialzista e la raccomandazione è quella di acquistare in prospettiva.

L’ultima seduta è stata contrassegnata da una flessione, seppure contenuta, dei volumi e questo indica che la forza del trend non è ancora tale da prevedere un rally.

Gli indicatori tecnici, invece, sostengono l’ipotesi di uptrend, vista la posizione dello stocastico e dell’RSI nella parte alta delle rispettive bande di oscillazione.

Anche il prezzo al di sopra delle medie mobili, lascia pensare che il prezzo prosegua verso l’alto.

Previsioni

Come detto, l’attuale raccomandazione e impostata su BUY, finché il prezzo si manterrà sopra le medie mobili, l’andamento sarà lineare.

Per chi volesse operare sul titolo Renault, si segnala l’area di prima resistenza impostata a 34,4 euro, mentre il sostegno più immediato è individuabile a 31,5.

Le quotazioni Renault si allontanano sempre più dallo stop di sistema e punta deciso verso il target price che gli esperti posizionano a quota 34,3.

Dunque, buone possibilità di ottenere discreti margini dall’operazione per chi volesse posizionarsi su long.

Come sempre, la raccomandazione principale è di aprire posizioni solo se il trend assumerà contorni ben delineati.

La situazione dei mercati finanziari è ancora instabile, nonostante una schiarita sul fronte della lotta all’inflazione.

Uno spiraglio potrebbe arrivare se le voci di possibili accordi tra Ucraina e Russia trovassero conferme, cosa che aprirebbe la strada ad un recupero marcato delle economie.

Ultime notizie

La casa della losanga, guidata dal CEO Luca De Meo, fatica a trovare un accordo col partner Nissan sulla transizione all’elettrico.

La Régie vorrebbe accelerare il passaggio dai cavalli agli ampere e in quest’ottica ha recentemente siglato un accordo con la cinese Geely, scorporando la divisione elettrica da quella a combustione interna.

In vista nel blocco alla vendita dei motori endotermici in Europa, previsto per il 2035, Renault vorrebbe rispondere alle pressione degli investitori e dei mercati mentre Nissan gradirebbe rimodulare il rapporto di forze tra i due gruppi.

Attualmente, Parigi controlla il 43% delle quote Nissan, mentre Tokyo gestisce il 15% di Renault e il desiderio dei giapponesi pare essere quello di riequilibrare il rapporto.