Banca Mediolanum è uno degli istituti bancari italiani più conosciuti ed apprezzati dagli investitori hold and buy, grazie alla sua stabilità.

I clienti possono contare offerte personalizzate sia nel settore pivate banking, come conti correnti online, carte di credito, soluzioni assicurative, sia nel segmento business con piani rivolti alle aziende.

L’approccio pionieristico al banking online ne ha consolidato l’immagine snella ed affidabile, con una capitalizzazione in borsa che sfiora i 6mld di euro.

L’ultimo dividendo distribuito è stato pari a 0,58 euro.

Banca Mediolanum quotazione in tempo reale

Il titolo ha chiuso la giornata in lieve progresso dello 0,27%, a quota 8,08 euro.

Nonostante le difficoltà dell’ultimo anno, Bmed ha contenuto le perdite al 6% circa, anche grazie all’ottima performance nell’ultimo trimestre con un recupero superiore al 23%.

Nelle 52 settimane, questo asset ha raggiunto il suo prezzo massimo a 9,3, mentre il prezzo minimo è stato registrato a 5,8 euro (azioni Mediolanum).

Gli analisti disegnano al momento uno scenario neutrale, contraddistinto da una fase di lateralità con poche e ridotte oscillazioni.

Il titolo Mediolanum Banca, nel corso della prima parte del mese di novembre è stato costantemente sopra gli 8 euro, recuperando tale quota dopo un leggero calo.

L’ultima giornata ha fatto registrare un consistente calo degli scambi, mentre l’analisi degli indicatori tecnici non fornisce ancora elementi utili ad ipotizzare un trend ben definito.

Previsioni

Ad oggi, dunque, gli esperti suggeriscono di attendere che l’andamento sia ben delineato prima di ipotizzare l’apertura di nuove posizioni.

Una lieve tendenza al rialzo della quotazione Mediolanum non supporta, infatti, in modo adeguato una visione long e gli indicatori sono ancora lontani dall’area di ipervenduto.

Lo scenario potrebbe essere allettante per chi gioca d’anticipo, poiché la rottura dei livelli potrebbe portare al un breakout in una delle due direzioni.

Segnaliamo come sempre i rischi connessi a questo tipo di operazioni, in assenza di ulteriori indicazioni dall’analisi tecnica.

Per chi volesse prendere in considerazione la possibilità di operare su questo asset segnaliamo la prima resistenza impostata a quota 8,02, ragion per cui il prezzo potrebbe correggere il trend a breve.

Il primo supporto staziona, invece, intorno ai 7,6 euro.

Decidendo di operare long sul medio termine, gli analisti raccomandano un prezzo di entrata di 6,2 con target a 7,4 e stop a 6 euro, e un buy up a 8,1 puntando il target dei 9 euro, con stop a 7,6.

Ultime notizie

Banca Mediolanum conferma il suo approccio etico alle relazioni con i propri dipendenti, ed annuncia un contributo straordinario del valore di oltre 1,5mln di euro.

Questa operazione di welfare aziendale punta a sostenere i dipendenti nell’affrontare l’aumento dei prezzi dovuti all’inflazione perdurante, che pesa sulle famiglia soprattutto per la bolletta energetica.

Il contributo consisterà in buoni Amazon del valore di 350 euro, mentre 150 euro verranno distribuiti in busta paga, rivolto al oltre 2800 dipendenti (www.bancamediolanum.it).

L’iniziativa segue al bonus di oltre 2mila euro riconosciuto ai lavoratori nel giugno scorso come premio per gli ottimi risultati conseguiti dalla banca online nel 2021 (www.mediolanum.it).

Massimo Doris, nuovo AD succeduto al padre Ennio dopo la recente scomparsa, conferma di voler, dunque, seguire la politica di buone relazioni con i dipendenti tracciata dal genitore.