La casa di Saturnino De Cecco, famoso imprenditore italiano, è stata presa ieri d’assalto da un gruppo di malviventi con l’intenzione di svaligiarla. Sono stati dei momenti di paura e panico sia per la moglie di De Cecco che per la figlioletta di soli cinque anni. Le due infatti sono state tenute in ostaggio dai rapinatori. Ecco chi è la moglie di Saturnino de Cecco e cos’è successo in casa loro ieri.

Chi è moglie di Saturnino De Cecco?

Il suo nome è Sheila D’isidori, nata e vissuta a San Benedetto del Tronto erede di Nicola D’Isidori suo padre. L’uomo ha lasciato alla sua famiglia l’eredità dell’impresa Nidis. Sheila è cresciuta con i suoi fratelli Leonardo e Moira che insieme a lei adesso gestiscono l’impresa dell’amato padre. È proprio suo fratello Leonardo che Sheila chiama in preda al panico la sera del 24 Gennaio per raccontargli ciò che è successo a casa sua.

Un gruppo di cinque malviventi si è introdotto a volto coperto per svaligiare la casa e ripulirla dei loro beni.

La donna infatti è la moglie di Saturnino De Cecco, noto imprenditore nel campo della pasta e da oltre 13 anni la famiglia vive in Abruzzo. Si sono sposati trasferendosi proprio lì dove vivono ora e insieme hanno una splendida bambina.

Nonostante il suo trasferimento Sheila ha un legame molto forte sia con la sua famiglia che con il suo paese natale. Infatti, per oggi 25 Gennaio la donna aveva previsto un appuntamento proprio con suo fratello per discutere di affari che riguardano l’impresa che gestiscono insieme.

I familiari della donna sanno che, nonostante la famiglia De Cecco mantenga sempre un profilo basso, i malviventi probabilmente seguivano i loro movimenti in attesa del momento perfetto per attaccare.

Cosa è successo a Sheila e alla sua famiglia

La casa in provincia di Pescara di Saturnino de Cecco e Sheila D’isidori è stata attaccata ieri sera da un gruppo di cinque rapinatori. Sono stati attimi di tensione e di paura per la presenza in casa della figlia ancora piccola della coppia.

I malviventi infatti hanno deciso di prendere in ostaggio sia Sheila che sua figlia e rinchiuderle in cucina durante la rapina.

Mentre loro venivano monitorate continuamente per evitare decisioni avventate il resto dei rapinatori aveva costretto De Cecco ad aprire la cassaforte.

Al suo interno hanno trovato un’arma da fuoco, gioielli e orologi. Hanno deciso di prendere tutto ciò che potevano prendere e darsi alla fuga rapidamente.

Sono stati venti minuti di terrore, non c’è stato alcun atto di violenza nei confronti della famiglia e del custode che era presente insieme a loro. Ma sicuramente è stata un’esperienza che non dimenticheranno facilmente dal momento che sono stati tutti minacciati con armi da fuoco.

La banda di rapinatori era a volto coperto, non è facile quindi il riconoscimento.

L’intervento dei Carabinieri di Montesilvano è stato immediato. Hanno cercato di capire la dinamica di quanto accaduto ed allestire posti di blocco per interrompere la fuga.

De Cecco è un imprenditore molto conosciuto in tutta Italia, quindi si pensa che la famiglia fosse monitorata da tempo e che abbiano aspettato soltanto il momento giusto.