Parlare della retribuzione nell’ambito di alcune professioni, è sempre complicato e particolarmente generico.

Prima di chiedersi quanto guadagna un interior designer, ad esempio, è opportuno conoscere qualche dettaglio in più su questa figura, sul percorso formativo e sugli sbocchi professionali.

Possiamo definire un interior designer come un professionista che si occupa di progettare spazi abitativi o di lavoro.

Il lavoro di interior designer

La definizione di arredatore d’interni risulta, in effetti, un po’ riduttivo perché questa figura non si occupa semplicemente di arredare una casa o un ufficio.

Ci si potrebbe chiedere un interior designer cosa fa?

Ebbene, il suo lavoro consiste nel coniugare la funzionalità col gusto estetico che, di norma, dovrà cercare di interpretare per raggiungere, o avvicinare il più possibile, l’idea del cliente.

Un designer di interni, dunque, ricercherà il confort ma anche la fruibilità, unendo il gusto e il senso estetico con la praticità.

Alla luce di quanto detto, si può comprendere quanto differente e complesso possa essere passare dal progettare gli interni di un appartamento da quelli di un ufficio o una struttura ricettiva come un albergo o un centro benessere, ad esempio.

Come diventare interior designer

Il percorso formativo per diventare, ad esempio un interior home designer, parte chiaramente dalla scelta dell’università e delle successive specializzazioni.

La scelta più comune è quella di Architettura, ma in tanti preferiscono un’Accademia o un Istituto d’Arte o di Design.

Un progettista di interni dovrà, quindi, possedere non solo competenze utili ad interpretare le richieste dei propri clienti, ma anche una formazione tecnica,

Nel suo lavoro dovrà organizzare lo spazio tenendo conto di impianti idraulici ed elettrici, pilastri e in generale l’aspetto strutturale dell’edificio.

Dovrà selezionare e scegliere i materiali adeguati e le tecniche adatte tenendo nel dovuto conto i costi di realizzazione.

Quanto guadagna un designer interni

Come detto, stabilire quanto costa un interior designer al cliente, dipende da tanti fattori.

Un interior decorator dipendente di uno studio di progettazione potrà, mediamente, contare un guadagni annui nell’ordine dei 15/20 mila euro (interior designer stipendio).

Un professionista affermato, invece, guadagnerà molto di più.

Cifre che si aggirano sui 30/40 mila euro all’anno sono ampiamente alla portata, visto che parliamo di una figura poliedrica, che potrà contare su tanti sbocchi professionali.

Se la progettazione di interni è l’ambito principale di attività, alcuni dei più conosciuti professionisti del settore vengono spesso chiamati a progettare mobili ed oggetti di uso quotidiano di marchi famosi.

Sovente le case automobilistiche si avvalgono della consulenza di designer così come i produttori di device tecnologici come computer, smartphone, orologi.

In questo caso i guadagni saranno, in media, superiori ai 100mila euro annui.

Stiamo parlando, ad ogni modo, di un settore in forte crescita che conta su un grande fermento creativo e su una costante crescita di seguito.

Grazie ai social media, ma anche all’interesse di tv e piattaforme streaming che, oggi, propongono tantissime serie e contenuti dedicati all’architettura e alla progettazione degli interni di ville e appartamenti prestigiosi.

Una delle ultime novità del settore è rappresentata dall’environmental interior designer, specializzato nei progetti aderenti ai principi green e di sostenibilità in generale.

Un design moderno, che utilizza erba, fiori e piante per creare ambienti funzionali ma attenti al relax e al benessere.