Please wait..

Quanto costa lo zafferano? Prezzi, caratteristiche, produzione

Lo zafferano è una delle spezie più care al mondo, e questo è il motivo per cui viene chiamato anche oro rosso, per il color cremisi dei suoi stigmi.

Le attuali quotazioni di questa pianta officinale, infatti, non si discostano di molto da quelle del prezioso metallo giallo.

Il Crocus Savitus, meglio conosciuto come Zafferano, è un fiore che cresce su una pianta appartenete alla famiglia delle iridacee.

Proprietà dello Zafferano

Lo zafferano è conosciuto soprattutto per il suo utilizzo in cucina, grazie alla sua presenza in tante ricette, ma pochi conoscono le sue altre proprietà.

Questa pianta è utilizzata come colorate nell’industria tessile e del pellame, ma anche per le applicazioni fitoterapiche.

Grazie alle sue proprietà rilassanti, è usato per combattere gli effetti dello stress e come antidepressivo naturale.

La presenza di safranale, infatti, agisce sulle zone del cervello che regolano l’umore e può essere un alleato prezioso per chi vuole intervenire in modo naturale, evitando gli effetti collaterali di alcuni medicinali.

Il suo intenso colore giallo oro è dovuto alla crocina, mentre è la picrocrocina che procura alla spezia il suo inconfondibile retrogusto amaro.

Quanto costa lo zafferano?

Quanto costa lo zafferano? Abbiamo già accennato alle quotazioni da capogiro, ma vediamo nel dettaglio a quanto può arrivare il prezzo zafferano al kg.

Tenetevi forte: il costo zafferano al kg può oscillare raggiungere i 50/60mila euro!

Dunque per lo zafferano prezzo al kg proibitivo ma ci sono molte ragioni.

In primis, come visto, del fiore si utilizzano solo i tre stigmi, e per produrre 1gr di pistilli secchi occorro dai 150 ai 200 fiori.

In pratica, per 1 kg di zafferano occorre raccogliere oltre 150mila fiori.

La raccolta, poi, è un momento delicato, perché molti fattori possono influire sulla resa.

Se è vero che la pianta resiste bene alle basse temperature, è vero anche che predilige l’esposizione alla piena luce solare, per cui sono particolarmente adatti i terreni inclinati e ben esposti.

La pioggia precedente alla raccolta aumenta la resa, ma l’eccessiva umidità durante la fioritura, danneggia il raccolto.

A proposito della fioritura, la stessa dura per non più di un mese e, a causa della delicatezza della pianta, non prevede procedure meccanizzate.

Occorre manodopera specializzata che operi velocemente senza danneggiare i fiori.

Dove viene coltivato

Il principale produttore mondiale è l’Iran, ma si produce anche in Grecia e Spagna.

Nel nostro Paese esistono coltivazioni in Sardegna, Toscana, in Abruzzo e in Umbria.

Per chi fosse interessato ad un possibile business, più che chiedersi quanto terreno per 1 kg di zafferano occorre, bisognerebbe indagare le tecniche per una migliore resa.

Molti coltivatori piantano i bulbi fino a 15 cm di profondità e a distanza di circa 3 cm.

Occorre sapere, infatti, che una maggiore profondità consente di ottenere prodotti di alta qualità ma a scapito della quantità, mentre piantando a 6/7 cm si ottiene una maggiore produzione di fiori.

Costi zafferano, dunque, altissimi ma per fortuna, per l’impiego in cucina bastano minime quantità di zafferano per insaporire le ricette.

Un ultimo dato: la polvere di zafferano venduta al supermercato, è senz’altro più semplice da utilizzare ma di minor qualità.

Spesso, le confezioni sono preparate con l’aggiunta di curcuma ed altre spezie.

Per i puristi, l’uso dei pistilli è certamente da preferire anche se prevedono una preparazione specifica prima dell’utilizzo.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker