Suonare uno strumento è divertente e imparare non è mai troppo tardi.

Chi inizia da piccolo, di solito, frequenta una scuola o prende lezioni private, ma per un adulto può non essere così semplice.

I principali motivi che possono scoraggiare l’inizio della pratica sono legati soprattutto agli impegni di lavoro e alla mancanza di tempo.

Anche i costi possono rappresentare un motivo per cui in tanti rinunciano al proposito di iniziare.

Se si prende in considerazione l’acquisto di uno strumento di qualità superiore rispetto a quelli  adatti all’uso didattico, i prezzi potrebbero salire notevolmente.

Il violino, ad esempio, non è certo diffuso come la chitarra, e orientarsi tra i vali modelli alla ricerca del più adatto, potrebbe non essere così semplice.

Com’è fatto un violino?

Il violino è uno strumento a corde, 4 per la precisione, dotato di ponte curvo, e può coprire un’estensione di 4 ottave e mezzo.

Per suonare questo strumento, tenendolo appoggiato tra mento e spalla, si utilizza un archetto.

Le dimensioni variano in base all’età e alla lunghezza del braccio, ma per un adulto il modello adatto è quello full size (4/4).

Un modello standard è costruito di solito in legno, acero per il manico ma anche per fondo e fasce laterali, abete per il piano armonico mentre la cordiera è in ebano.

Per il ponticello e le altre parti sovente si usa il palissandro.

Si possono trovare modelli moderni in fibra di carbonio, oppure in plastica e laminati per un violino per principianti, per quelli economici e adatti ai bambini.

Accessori

Chi acquista un violino ha bisogno anche di alcuni accessori.

La custodia, ad esempio, che può essere rigida o morbida, oppure la mentoniera, di fondamentale importanza per suonare comodamente.

Da non trascurare l’arco, la resina per le corde ed un panno non abrasivo per pulire lo strumento.

Come scegliere il violino adatto

Come detto in precedenza, la misura va regolata in base all’età e alla lunghezza del proprio braccio.

Per chi è alle prime armi, il consiglio è quello di orientarsi verso un violino da studio, più economico e facile da suonare da accordare.

Meglio evitare quelli troppo economici perché sono poco resistenti e il suono di scarsa qualità non aiuta la fase di apprendimento.

Esistono molti siti specializzati che vendono anche online, ma sarebbe meglio visitare un negozio per poter provare il modello più comodo e adatto alle proprie esigenze.

Naturalmente ci si può rivolgere ad un liutaio, ma in questo caso per un violino prezzi  notevolmente più alti.

Quanto costa un violino?

Per l’acquisto del violino costi accessibili?

Come detto, i costi violino dipendono molto dalla marca, dalla tipologia e dai materiali.

I violini da studio si posizionano nella fascia economica e costano tra i 100 e i 130 euro, mentre il prezzo violino per adulti, in media, oscilla tra i 1000 e i 6000 euro.

Gli strumenti per uso professionale possono superare decisamente i 10mila euro e richiedono, oltretutto, molta cura.

Una valida alternativa potrebbe essere quella di acquistare uno strumento di seconda mano perché i prezzi violino usato sono certamente più abbordabili.

Quotazione violini famosi

Prezzi violini antichi?

Se si parla di violini antichi e famosi, non si può che citare la prestigiosa Scuola di Cremona e il più noto dei liutai, Antonio Stradivari.

Purtroppo ben pochi dei suoi strumenti sono giunti fino a noi, e per questi violini prezzi stratosferici.

Lo Stradivari più costoso è stato venduto a Londra per circa 15mln di euro!