Rosacea Oculare: sintomi, rimedi naturali e terapia, immagini

La rosacea oculare è una condizione infiammatoria degli occhi che spesso colpisce coloro che hanno la rosacea della pelle.
Questa condizione causa principalmente:

  • occhi rossi,
  • pruriginosi,
  • irritati

La rosacea oculare è una condizione comune. Ci sono molte ricerche al riguardo, ma non è stata ancora trovata una cura.

Sebbene non esista una cura per la rosacea oculare, i sintomi possono spesso essere gestiti attraverso farmaci e cura degli occhi.
Tuttavia, i casi di sintomi ricorrenti sono comuni.

Rosacea Oculare sintomi

La rosacea oculare è una condizione infiammatoria cronica che colpisce gli occhi e le palpebre, causando sintomi fastidiosi come arrossamento, prurito, bruciore e lacrimazione. Sebbene non esista una cura definitiva per la rosacea oculare, ci sono molte opzioni di trattamento disponibili per alleviare i sintomi e prevenire le recidive. Tra i rimedi naturali più efficaci ci sono il tea tree oil, il gel di aloe vera e l’applicazione di compresse fredde sulle palpebre. Tuttavia, in alcuni casi può essere necessario ricorrere alla terapia farmacologica con antibiotici topici o corticosteroidi per controllare l’infiammazione. È importante consultare sempre un medico oculista per valutare la gravità della situazione e identificare il miglior approccio terapeutico per ogni singolo paziente.

Quelli con rosacea oculare hanno un rischio maggiore di:

  • sensibilità alla luce
  • infezione
  • perdita della vista

Degli oltre 16 milioni di persone hanno la rosacea, più del 50% sperimenterà sintomi legati agli occhi.
Una fonte suggerisce che la percentuale di affetti da rosacea oculare è compresa tra58 e 72 %, di coloro che hanno la pelle rosacea.

È possibile sviluppare sintomi della pelle prima dei sintomi degli occhi, entrambe le condizioni contemporaneamente o sintomi degli occhi prima della comparsa dei sintomi della pelle.

Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di rosacea cutanea, ma la versione oculare appare allo stesso modo sia negli uomini che nelle donne che hanno la rosacea. La fascia di età più comune colpita dalla rosacea oculare è quella tra i 50 ei 60 anni.

Le persone che arrossiscono facilmente potrebbero essere a maggior rischio di sviluppare questo problema agli occhi.

La rosacea oculare è anche nota come rosacea sottotipo IV.

rosacea oculare dermatologo o oculista rosacea oculare rosacea oculare rimedi naturali rosacea oculare oculista

Sintomi della rosacea oculare

I sintomi della rosacea oculare possono includere:

  • occhi iniettati di sangue
  • occhio rosa
  • occhi pungenti o brucianti
  • prurito agli occhi
  • occhi asciutti

Occhi lacrimanti:

  • arrossamento e gonfiore intorno agli occhi e sulle palpebre
  • crosta sulle palpebre o sulle ciglia
  • la sensazione di avere qualcosa negli occhi
  • visione offuscata
  • sensibilità alla luce
  • ghiandole bloccate e infiammate

La rosacea oculare a volte può colpire la cornea (la superficie dell’occhio), soprattutto se si hanno gli occhi asciutti per mancanza di lacrime o infiammazione delle palpebre .

Le complicazioni della cornea colpita possono causare problemi alla vista. I casi gravi possono causare la perdita della vista.

Cause della rosacea oculare

La blefarite, nota anche come rosacea oculare, è un’infiammazione della zona intorno agli occhi le cui cause non sono ancora del tutto chiare, ma si ritiene che siano influenzate da diversi fattori. La rosacea oculare spesso si associa alla rosacea cutanea, una patologia che provoca arrossamenti e pustole sulla pelle del viso, causata da un’infiammazione dei vasi sanguigni cronica, che può essere scatenata da molteplici fattori, come l’esposizione al sole, il calore, lo stress e alcuni alimenti.

Un’altro degli aspetti è la disfunzione delle ghiandole sebacee presenti intorno agli occhi può essere una causa della blefarite. Queste ghiandole producono sebo, un olio naturale che protegge gli occhi e previene la secchezza oculare. Se le ghiandole non funzionano correttamente, il sebo può accumularsi e causare l’infiammazione delle palpebre.

Oltretutto, l’infiammazione della zona circostante gli occhi può essere causata da un’infezione batterica o fungina, che può derivare dall’uso di trucco scaduto o condiviso, dall’utilizzo di lenti a contatto o da una scarsa igiene personale. Bisogna sottolineare inoltre, che alcune patologie oculari, come la congiuntivite e l’uveite, possono aumentare il rischio di sviluppare la blefarite. In generale, la blefarite è una malattia complessa e multifattoriale, e per questo è consigliabile consultare un medico o un oftalmologo per ottenere una diagnosi accurata e un trattamento adeguato se si sospetta di soffrire di questa patologia.

Simile alla rosacea cutanea, la causa diretta della rosacea oculare è attualmente sconosciuta.

La rosacea oculare può essere collegata a uno o più dei seguenti fattori:

  • fattori ambientali
  • batteri
  • genetica
  • acari delle ciglia
  • ghiandole palpebrali bloccate

Ci sono anche cose che possono causare riacutizzazioni della rosacea oculare.
Questi includono:

  • saune o bagni caldi
  • cibo piccante
  • bevande calde
  • caffeina
  • cioccolato
  • formaggio
  • bevande alcoliche
  • luce solare intensa, vento o temperatura
  • alcune emozioni (come stress, imbarazzo o rabbia)
  • alcuni farmaci (esempi includono creme al cortisone e farmaci che dilatano i vasi sanguigni)
  • duro esercizio

È importante consultare un medico se si sviluppano problemi agli occhi per evitare potenziali problemi alla vista.
Alcune persone con rosacea oculare sviluppano problemi con la cornea.
I problemi di cornea possono influenzare la capacità di vedere.

La maggior parte dei medici può fare una diagnosi con uno sguardo ravvicinato al viso, ma gli oftalmologi e gli optometristi usano spesso un microscopio che ingrandisce i vasi sanguigni e le ghiandole.
I test di funzionalità lacrimale possono aiutare un medico a identificare la rosacea oculare nelle sue fasi iniziali.

La rosacea oculare è spesso sotto-diagnosticata in coloro che non hanno l’aspetto della rosacea cutanea, ma le due condizioni non si escludono a vicenda.

A causa della frequenza con cui le due condizioni vanno di pari passo, coloro che hanno una diagnosi di rosacea cutanea dovrebbero assicurarsi di sottoporsi a regolari esami della vista.

Rosacea oculare Terapia  

È importante consultare un medico se si sviluppano i sintomi della rosacea oculare.

La rosacea non è curabile, ma ci sono trattamenti per aiutare a controllare i sintomi. Prima è l’intervento medico, meglio è, poiché spesso è più facile tenere sotto controllo i sintomi.

Mentre i sintomi della pelle vengono solitamente affrontati con un antibiotico topico applicato direttamente alle aree problematiche, la rosacea degli occhi viene più spesso trattata con un antibiotico orale.

La tetraciclina e la doxiciclina sono comunemente prescritte per questa condizione. I corsi di antibiotici possono funzionare entro sei settimane, ma a volte vengono prescritte versioni a basso dosaggio per lunghi periodi di tempo.

Nonostante gli antibiotici orali siano il trattamento più comune, la ciclosporina topica è stato segnalato, per migliorare i sintomi della rosacea oculare meglio della doxiciclina. Inoltre non ha effetti collaterali così gravi per un uso prolungato come un antibiotico orale. Risultati significativi si verificano dopo tre mesi di utilizzo.

Il medico potrebbe anche prescriverti dei colliri con prescrizione che contengono steroidi. Questi riducono l’infiammazione e tendono ad aiutare entro pochi giorni. I colliri steroidei non sono destinati all’uso a lungo termine.

rosacea oculare collirio rosacea oculare immagini

Rosacea Oculare Rimedi Naturali 

Anche i lavaggi delle palpebre fatti in casa sono un’opzione.
Il lavaggio va fatto solo con acqua tiepida..

Gli impacchi caldi possono aiutare a sbloccare le ghiandole e stabilizzare il film lacrimale.
Si consigliano impacchi caldi più volte al giorno.
Un leggero massaggio delle palpebre può anche funzionare per liberare le ghiandole ostruite che potrebbero essere la causa principale dell’infiammazione.

Né gli impacchi caldi né i massaggi alle palpebre sono intesi come una soluzione rapida e sono spesso raccomandati come abitudini a lungo termine da sviluppare.

Anche integrare la dieta con olio di pesce e semi di lino può rivelarsi utile.

 

Autore

Show More
Change privacy settings

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker