Please wait..

Come si legge l’INCI sulle etichette dei cosmetici

L’INCI è una denominazione internazionale utilizzata per indicare tutti gli ingredienti presenti in quel prodotto. Nomi e percentuali vengono riportati sull’etichetta. Tale elenco è obbligatorio dal 1997. Viene usata in tutti gli stati membri dell’UE e in molti altri paesi nel mondo, tra i quali gli Stati Uniti, la Russia, il Brasile, il Canada e il Sudafrica. Ma, come si legge l’INCI? Come si capisce se un prodotto contiene ingredienti buoni? Scopriamolo insieme.

Perché è importante leggere l’INCI

Quando acquistiamo un prodotto è importante conoscere ciò che contiene. La maggior parte tende a chiedere direttamente informazioni al venditore di fiducia, però è anche importante sapere come informarsi con consapevolezza, imparando a leggere le etichette. L’INCI, infatti, è fondamentale per tutelare se stessi e permettere al consumatore di identificare le sostanze presenti nel prodotti, soprattutto in caso di allergie o patologie.

Come si legge dell’INCI

Tutte le etichette sono trascritte nello stesso modo. Sono elencati gli ingredienti, iniziando da quello che presenta il contenuto in percentuale più alta e a seguire gli altri fino a quelli contenuti in percentuale più bassa.

Le app per vedere se l’INCI è buono

Ovviamente se non si è del settore è difficile conoscere le caratteristiche di ogni singolo ingrediente. Ma, se si possiede uno smartphone è più semplice la comprensione. Basterà scaricare una delle applicazioni dedicate e inserire gli ingredienti presenti in quel prodotto. Se compaiono due bollini verdi, vuol dire che il prodotto è molto buono, al contrario due pallini rossi indicano un prodotto da evitare. Nel mezzo, un solo bollino verde il componente è accettabile, bollino giallo non si conosce la provenienza e un bollino rosso sconsiglia l’utilizzo.

Quali sono gli ingredienti da evitare in un INCI

Alcune delle sostanze che possono essere presenti in un prodotto e sono assolutamente da evitare, sono: Monoethanolamine, Triethanolamine, Diethanolamine, SLS – Sodium Lauryl Sulfate, Ammonium Lauryl Sulfate, Polietilenglicole, Triclosan, butilidrossianisolo e butilidrossitoluene.

 

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker