Home Salute e Benessere Leucoplachia: cos'è, sintomi, cure naturali e a chi rivolgersi

Leucoplachia: cos’è, sintomi, cure naturali e a chi rivolgersi

Se avete notatola comparsa di alcune macchie bianche in bocca, potrebbe trattarsi di una manifestazione conosciuta come leucoplachia o leucopatia, una delle più frequenti lesioni che si presentano nel cavo orale. In generale, non si tratta di una patologia grave, ma è una di quelle con un significato clinico molto vario. Per questo, è difficile capire da cosa è causata, e merita una speciale attenzione.

Che cos’è la leucoplachia orale e come si manifesta

Con il termine leucoplachia si intende una particolare metaplasia della mucosa orale, ovvero una chiazza bianca che si può manifestare in diverse aree della bocca, lingua compresa. Esistono due tipi di leupolachie: quella omogenea è molto comune e si chiama variante piana, in cui rientrano per esempio le placche, e non presenta particolari sintomi. Quella non omogenea, invece, è meno diffusa e comprende varianti con aspetto spekled o verrucoso. Proprio questa è la leucoplachia più pericolosa: se, infatti, si accompagna ad aree rosse o fissurate, potrebbe essere un indice della presenza di un condizione pre-cancerosa, vale a dire una lesione che può evolvere in tumore.

In generale, la causa più diffusa di leucoplachia è il fumo. Spesso, nei fumatori, compare quella che è chiamata una lesione da tabacco, un vero e proprio danno biochimico causato da sigari e sigarette. Proprio per questo, è un campanello da non sottovalutare, perchè potrebbe portare all’evoluzione in un carcinoma. Più difficile è individuare la causa della leucoplachia in un soggetto che non fuma: in questo caso, spesso i motivi di comparsa della manifestazione sono sconosciuti, e si deve procedere a esclusione per capire da cosa è scatenata.

Un aiuto nel capire se si è di fronte a una leucoplachia benigna o potenzialmente maligna è la localizzazione. Di solito, le aree che più mettono in guardia il medico sono il pavimento della bocca, il ventre linguale e la mucosa geniena. In questo caso, è fondamentale procedere ad effettuare una biopsia, così per capire l’origine della chiazza e curarla al meglio.

Come curare la leucoplachia orale

Dato che si tratta di una lesione che potrebbe sfociare in qualcosa di più grave, la velocità d’intervento è fondamentale. Se si riscontra la presenza di una macchia bianca, di una lesione sulla lingua o nella bocca, della presenza di palato ruvido, è bene rivolgersi tempestivamente al proprio medico. La prima cosa che farà il dottore è capire se la natura della leucoplachia: se è omogenea, il trattamento sarà quello di eliminare cosa l’ha provocata (per esempio fumo o alcool).

Se così non passa, o se la leucoplachia risulta essere non omogenea, si passera subito ad effettuare una biopsia. In questo modo si potrà capire se sono presenti cellule cancerogene, e procedere eventualmente a un intervento chirurgico per rimuovere completamente la lesione. Se, invece, questo tipo di cellule non è presente, si dovrà monitorare la situazione e vedere come evolve la leucoplachia, se scompare o se tende a ripresentarsi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Quanto guadagna un e-commerce manager?

Quella dell’e-commerce manager è una figura assolutamente moderna, di conseguenza non stupisce il fatto che tantissime persone si chiedano, incuriosite, quanto guadagni chi svolge...

Congiuntivite da mascherina: sintomi, rimedi, cure e quale collirio usare

Da un anno, ormai, l'uso della mascherina è entrato nelle nostre abitudini quotidiane, diventando parte integrante della nostra vita. La mascherina per coronavirus, infatti,...

Come lavorare da Yves Saint Laurent? Requisiti, stipendio, candidatura, recensioni e opinioni

Gli amanti della moda, delle borse firmate e del luxury in generale, spesso provano a fare carriera in quest’ambito per coniugare al meglio il...

Memoria a lungo termine: da cosa dipende, come allenarla, esempi pratici

Nella vita quotidiana, non c'è niente di più importante della memoria. Forse non ci pensiamo spesso, ma la memoria è un elemento che ci...

Come lavorare da Cartier? Requisiti, stipendio, candidatura, recensioni e opinioni

Gli amanti della moda, degli accessori di lusso e del luxury in generale, spesso provano a fare carriera in quest’ambito per coniugare al meglio...