Home Salute e Benessere Oli essenziali: ecco i migliori per dormire

Oli essenziali: ecco i migliori per dormire

La mancanza di sonno è frustrante e snervante, e può peggiorare davvero di molto la vita delle persone. Avere un disturbo del sonno, o della vera propria insonnia, non solo impedisce di riposare correttamente, ma crea anche del nervosismo e dell’ansia che vanno poi a peggiorare la qualità della vita.

Come risolvere allora il problema? Se la patologia diventa seria è bene rivolgersi a uno specialista, ma esiste un modo naturale e innocuo per dormire meglio: gli oli essenziali. Si tratta di estratti particolari di piante che agiscono in modo benefico sul nostro organismo, andando a togliere l’ansia e il nervosismo, e stimolando il sonno. Vediamo quali sono gli oli essenziali per dormire da avere sempre in casa.

I  migliori oli essenziali per dormire

Tra tutti quelli esistenti, l’olio essenziale che aiuta di più a dormire bene è l’olio alla lavanda. La pianta, infatti, è nota da sempre per la sua capacità di rilassare il sistema nervoso, e quindi è perfetta per stimolare una condizione di pace che possa conciliare il sonno. L’olio alla lavanda si può assumere in gocce, oppure si può diffondere come aroma per l’ambiente, o spruzzandolo sulla biancheria del letto. Essendo molto delicata, la lavanda è perfetta anche per i più piccoli: un paio di gocce di olio essenziale di lavanda nel bagnetto aiuteranno il bimbo a riposare meglio.

Dopo la lavanda, la pianta con il maggiore potere rilassante è la camomilla. L’olio essenziale di camomilla è particolarmente indicato per le persone molto ansiose, o che si trovano in stato di particolare agitazione. Anche questo è un olio molto delicato, e si può usare anche in stato di gravidanza e per i bambini piccoli. In casi di forte depressione, invece, è consigliabile l’olio essenziale di melissa, pianta dal forte potere calmante che agisce andando ad abbassare la pressione sanguigna.

Sono ottimi per i disturbi del sonno anche gli oli essenziali di agrumi. Il mandarino, per esempio, è fortemente rilassante in caso di stati d’ansia e nervosismo generalizzato, mentre l’arancio dolce è un valido aiuto per ridurre il senso di oppressione causato da problemi e preoccupazioni.

Come usare gli oli essenziali per dormire meglio

Uno dei metodi più efficaci per assumere gli oli essenziali è quello di nebulizzarli grazie a un diffusore ambientale. In commercio se ne trovano di tutti i tipi, e in questo modo tutta la camera sarà pervasa dall’olio scelto. In caso non si abbia a disposizione un nebulizzatore, va bene anche versare qualche goccia dell’olio essenziale sul cuscino. Per conciliare ancora meglio l’effetto rilassante dell’olio essenziale, possiamo aggiungere qualche goccia quando facciamo una doccia o un bagno, oppure lavarci e massaggiare il corpo con l’olio essenziale per dormire che preferiamo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Quanto guadagna un e-commerce manager?

Quella dell’e-commerce manager è una figura assolutamente moderna, di conseguenza non stupisce il fatto che tantissime persone si chiedano, incuriosite, quanto guadagni chi svolge...

Congiuntivite da mascherina: sintomi, rimedi, cure e quale collirio usare

Da un anno, ormai, l'uso della mascherina è entrato nelle nostre abitudini quotidiane, diventando parte integrante della nostra vita. La mascherina per coronavirus, infatti,...

Come lavorare da Yves Saint Laurent? Requisiti, stipendio, candidatura, recensioni e opinioni

Gli amanti della moda, delle borse firmate e del luxury in generale, spesso provano a fare carriera in quest’ambito per coniugare al meglio il...

Memoria a lungo termine: da cosa dipende, come allenarla, esempi pratici

Nella vita quotidiana, non c'è niente di più importante della memoria. Forse non ci pensiamo spesso, ma la memoria è un elemento che ci...

Come lavorare da Cartier? Requisiti, stipendio, candidatura, recensioni e opinioni

Gli amanti della moda, degli accessori di lusso e del luxury in generale, spesso provano a fare carriera in quest’ambito per coniugare al meglio...