Please wait..

La mostra di Stonehenge: la storia dell’Europa preistorica da oltre 3000 anni

[ad_1]
La mostra di Stonehenge: la storia dell’Europa preistorica da oltre 3000 anni插图

Il nome della mostra è alquanto fuorviante perché i reperti non si riferiscono a Stonehenge, forse il simbolo più noto del mondo preistorico dal 4.000 al 1.000 a.C. Se vuoi, puoi visitare il famoso circolo di pietre situato a 150 chilometri a sud-ovest di Londra, preferibilmente in estate, ma non al solstizio perché poi c’è una folla di pagani che adorano quel luogo.

Tornando alla mostra, raggruppa affascinanti manufatti, non solo dalle isole britanniche ma anche da tutta Europa.

La principale attrazione locale è Seahenge, un monumento fatto di tronchi di quercia, scoperto nel 1998 sul lungomare di Norfolk, sulla costa orientale dell’Inghilterra, e l’analisi degli anelli degli alberi indica un’antichità precisa dal 2.049 a.C., con circa 500 anni dopo la costruzione principale a Stonehenge.

La mostra che è diventata emblematica per la mostra, che appare su tutti i manifesti è il Disco di Nebra, 3.600 anni che è la più antica mappa del cielo conosciuta. Il disco di bronzo è stato portato alla luce in Germania nel 1999 ed è considerato una delle scoperte archeologiche più importanti del XX secolo. Misura circa 30 cm di diametro e presenta una patina verde-azzurra ornata da simboli dorati che rappresentano il Sole, la Luna, le stelle, i solstizi e altri fenomeni cosmici.

Secondo l’Unesco, che include il manufatto nella sua lista globale di importanti oggetti storici, il disco offre uno sguardo unico sulla prima conoscenza del cielo da parte dell’umanità. Appartiene al Museo statale tedesco di preistoria di Halle, ma è in prestito al British Museum: è la prima volta che è stato preso in prestito all’estero in 15 anni.

Tracce di guerra

Tra i reperti ci sono oggetti in oro massiccio di un grado sorprendente di raffinatezza, ma anche ornamenti in bronzo, madreperla e altri materiali che dimostrano un gusto artistico avanzato.

Non vi sorprenderà che molti dei manufatti siano oggetti usati dai primi contadini durante il passaggio dai mietitori ai cacciatori, come dimostrano i resti di una festa in cui si mangiava carne di manzo.

La mostra presenta anche uno stile di vita sorprendentemente relativamente confortevole, che si trova a Skara Brae, sull’isola di Orkney, nel nord dell’arcipelago britannico.

Infine, per rendere la mostra ancora più attinente a ciò che sta accadendo oggi, numerosi reperti indicano la presenza della guerra in quei tempi, con uno scavo nella Germania nord-occidentale che ha rivelato più di 20.000 parti di 140 corpi disarticolati. , ma anche asce, bastoni e punte di freccia, segni di una delle prime battaglie in Europa.

Direte che oggi non è cambiato molto in questo senso. Sì, ma almeno visitando questa mostra scoprirai che le persone preistoriche non erano così primitive come avresti immaginato.



[ad_2]

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker