Situazione tesa sui mercati, sia nel settore degli stock che degli obbligazionari, mentre osservato speciale è lo spread Btp Bund.

Le preoccupazioni legate all’accoglienza in Europa del voto politico, sono stati in parti superati.

Nessun crollo sebbene una certa tensione ha portato il differenziale sui decennali benchmark a superare i 250 punti base.

Spread Btp Bund: rendimenti e trend

Come detto, lo spread tra i titoli italiani e i pari scadenza tedeschi ha toccato i recenti massimi, mentre i rendimenti odierni si attestano sul 4,6%.

Segnali negativi, dunque, ma molto meno netti rispetto ai timori alla vigilia del voto, che si sono rivelati infondati.

Piazza Affari, partita bene, chiude leggermente in affanno ma probabilmente sulla scorta delle contingenze che riguardano la Fed, la Bank of England e il Treasury.

Previsioni

Al momento, come anticipato, i timori sono legati più alla situazione che riguarda la sterlina e Wall Sreet. In attesa che il prossimo Esecutivo sveli il proprio approccio economico, i mercati hanno reagito abbastanza bene e i titoli di stati sembrano non averne risentito più di tanto.

Intanto, la BoE afferma di non avere in programma interventi prima di novembre. In attesa di ulteriori sviluppi, gli investitori sembrano preferire un atteggiamento prudente