Please wait..

Integratori antiossidanti: perché fanno bene a chi fa sport

Gli integratori a base di antiossidanti naturali sono in grado di contrastare efficacemente l’azione dei radicali liberi e migliorare recupero fisico e prestazioni: a confermarlo è una ricerca effettuata dal nutrizionista dell’Udinese Calcio, il professor Antonio Molina Lopez. Lo studio è durato 10 settimane e i risultati non hanno lasciato spazio a dubbi.

Integratori e sport: quali scegliere e perché fanno bene

Negli atleti, gli antiossidanti contribuiscono a contrastare l’eccesso di radicali liberi, prodotto dallo sforzo fisico ripetuto e dagli allenamenti intensi. L’azione dei radicali liberi è alla base dello stress ossidativo che, a lungo andare, può innescare fenomeni quali infiammazioni, danno cellulare e alterazioni metaboliche. Secondo scienziati e medici dello sport, assumere antiossidanti attraverso l’alimentazione e l’integrazione contribuirebbe a limitare l’effetto dannoso dei radicali liberi e ad allungare la carriera di uno sportivo. Gli atleti di endurance e coloro che si allenano tutti i giorni per ottenere risultati estetici o ipertrofici (bodybuilder, powerlifter, streetlifter, etc) dovrebbero introdurre nella propria routine supplementi alimentari a base di antiossidanti, in modo da ovviare efficacemente all’aumentato fabbisogno di questi nutrienti fondamentali. Ma dove acquistare prodotti di qualità a prezzi convenienti? Redcare promuove l’uso consapevole degli integratori e lo fa proponendo all’utenza articoli commercializzati dai partner più noti e affidabili del settore. Nello shop di Redcare è possibile reperire farmaci da banco, prodotti di bellezza, ma anche multivitaminici e integratori a base di ingredienti di origine naturale, quali aloe vera, pappa reale, papaya fermentata, mirtillo e così via. La piattaforma applica sconti interessanti e offre un supporto clienti sempre attento e disponibile.

Lo studio del prof. Antonio Molina Lopez

La necessità di assumere supplementi a base di antiossidanti è stata confermata dallo studio condotto dal prof. Antonio Molina Lopez, nutrizionista e farmacista dell’Udinese Calcio, nonché ricercatore presso l’Università di Siviglia. La ricerca è stata condotta su 19 giocatori del club friulano, per un periodo di dieci settimane. La somministrazione regolare di alcuni integratori naturali ha ridotto sensibilmente i parametri relativi allo stress ossidativo, contribuendo a migliorare la condizione fisica dei calciatori. Il risultato è stato una maggior facilità di recupero dallo sforzo fisico e un minor rischio di incorrere in infortuni e infiammazioni muscolari e/o articolari. L’attività fisica aerobica richiede un uso elevato di ossigeno a scopo energetico. Tuttavia, tale condizione nasconde parecchie insidie, prima tra tutte l’eccessivo aumento della produzione di ROS, ovvero gli elementi reattivi dell’ossigeno, noti anche come radicali liberi. Nel lungo periodo, questi ultimi possono causare danni ai tessuti e alle cellule, peggiorando in maniera evidente lo stress ossidativo. Condizione, questa, che contribuisce a debilitare l’organismo. I calciatori che hanno preso parte allo studio avevano tutti età, condizione fisica e nazionalità differenti. I risultati ottenuti, invece, sono stati pressoché identici. Gli integratori a base di antiossidanti sono stati somministrati loro dopo ogni partita e ogni allenamento e hanno aiutato i calciatori a recuperare dallo sforzo fisico, limitando gli effetti negativi dell’attività aerobica. Alla luce dei risultati ottenuti dal professor Lopez, è possibile affermare come l’uso di sostanze in grado di contrastare i radicali liberi costituisca una strategia valida per migliorare forma fisica e prestazioni atletiche nel medio e lungo periodo.

 

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker