Please wait..

Umidità in casa: ecco come eliminare il salnitro dai muri

In casa la percentuale di umidità ideale non dovrebbe superare mai il 60%. Tuttavia, il superamento di questa soglia si verifica piuttosto comunemente all’interno delle abitazioni, andando a interessare non solo quelle più vecchie o costruite con materiali meno resistenti agli agenti atmosferici ma anche nuove costruzioni con una scarsa esposizione alla luce naturale.

Tra i vari effetti degli eccessi di umidità in casa è possibile annoverare la formazione del salnitro sui muri.

Cos’è il salnitro e come riconoscerlo

Il salnitro, noto scientificamente come nitrato di potassio, è un sale che si forma sulle pareti a causa dell’umidità eccessiva, nella maggior parte dei casi per il fenomeno della capillarità.

Si forma quando l’acqua che permea i muri evapora, lasciando depositi di sali minerali solubili in superficie. Questo fenomeno si manifesta soprattutto sulle pareti di ambienti con scarsa ventilazione, dove in genere l’umidità si accumula più facilmente.

Dal punto visivo, esso si manifesta sotto forma di efflorescenze, di cristalli biancastri oppure di macchie grigiastre, che tendono a espandersi sulle superfici murarie.

Queste peculiarità rendono il salnitro facilmente riconoscibile, consentendo di richiedere interventi tempestivi per eliminarlo in via definitiva.

 

L’importanza di richiedere un intervento a ditte specializzate

In caso di salnitro sui muri è importante rivolgersi a realtà specializzate in trattamenti definitivi contro i problemi di umidità, come per esempio Murprotec, azienda a livello europeo che attualmente vanta un’esperienza leader nel settore di oltre 60 anni.

Queste ditte dispongono delle competenze e delle attrezzature necessarie per diagnosticare accuratamente l’entità del problema e intervenire con trattamenti mirati.

In primo luogo, infatti, si procede a effettuare un sopralluogo gratuito per individuare la causa della problematica, con gli esperti che studiano l’ambiente interessato, il tipo di muro – per stabilire il grado di porosità – e lo stato di areazione delle stanze.

Un trattamento efficace contro il salnitro: la barriera chimica

Un metodo efficace per eliminare il salnitro è rappresentato dalla creazione di una vera e propria barriera chimica nel muro. L’applicazione di queste soluzioni richiede competenze specifiche, per questo è consigliabile affidarsi a personale esperto per assicurarsi un trattamento corretto e sicuro

Murprotec, a questo proposito, interviene iniettando nelle pareti apposite microemulsioni siliconiche concentrate.

Queste sostanze agiscono penetrando in profondità nei pori del muro e reagiscono a contatto con l’acqua, attivando un’azione che impedisce all’umidità di risalire. A differenza di altri trattamenti, le microemulsioni siliconiche non alterano l’aspetto o la traspirabilità delle pareti, mantenendo intatte le caratteristiche del muro.

Quali effetti può avere la presenza del salnitro sui muri?

La presenza del salnitro sui muri può avere diversi tipi di conseguenze. Innanzitutto, può arrivare a impattare anche in modo significativo sull’estetica dell’ambiente, con la propagazione di macchie poco gradevoli sulle pareti.

In secondo luogo, nel caso in cui la problematica non venga trattata tempestivamente, c’è la possibilità che il nitrato di potassio possa penetrare nel muro e arrivare a creare danni strutturali piuttosto importanti.

Infine, è sempre fondamentale ricordare che la presenza del salnitro è legata a eccessi di umidità in casa che in concentrazioni troppo elevate può comportare anche una serie di problematiche per la salute degli abitanti, soprattutto nel caso di soggetti fragili con problemi respiratori, anziani e bambini.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker