Quando si parla di motel, non è raro vedere alcune persone storcere il naso, indignate. Sono strutture che, col passare del tempo e a causa di certe rappresentazioni nei media, si portano dietro ancora oggi una fama poco dignitosa. Vengono visti come luoghi malfamati, degradati, dove consumare fugaci notti di passione e di tradimento.

In realtà, negli ultimi anni questa visione dei motel sta prendendo tutta un’altra strada. Da semplici luoghi di passaggio e di trasgressione ora stanno vivendo una nuova vita, tanto da essere un fenomeno che dagli Stati Uniti si sta rapidamente diffondendo in tutta Europa, e anche in Italia.

Motel a ore: una storia (non più solo) americana

I motel a ore nascono attorno ai primi anni del XX secolo negli Stati Uniti. Il termine motel sembra essere la contrazione dell’espressione inglese motor hotel oppure motorists’ hotel, a indicare quindi un luogo per motociclisti e automobilisti.

Inizialmente, i motel a ore erano posizionati in luoghi ben distanti dai centri cittadini, soprattutto nelle grandi autostrade dove i viaggiatori capitavano durante i loro lunghi viaggi. Rimanevano poco tempo, o per mangiare un boccone, o per riposare o anche per effettuare delle riparazioni.

Vengono detti motel a ore perché il costo di una stanza non è basato sulle giornate, ma sulle ore, essendo luoghi di passaggio dove difficilmente una persona rimanevano per un giorno intero.

Nato come fenomeno tipicamente statunitense, il motel cominciò col tempo a prendere piede anche nel vecchio continente. In Italia, durante gli anni Novanta, infatti, sorsero diversi motel a ore grazie all’intervento di Agip.

Motel a ore: una nuova rinascita

Al giorno d’oggi i motel a ore sono decisamente cambiati rispetto ai decenni scorsi e soprattutto all’immaginario negativo che li ha caratterizzati per così tanto tempo.

Intanto, non sono più relegati nelle zone fuori città, ma se ne possono trovare diversi anche all’interno dei centri abitati. In secondo luogo, non hanno più quell’aria sospetta e poco ragguardevoli di un tempo, ma sono diventati delle attività di tutto rispetto. Certo, c’è ancora chi li frequenta per passare una notte di passione, ma c’è anche chi vi si reca per avere un po’ di riposo e godersi qualche momento di tranquillità per conto proprio, oppure ha bisogno di un posto per riposare mentre si trova in un’altra città per lavoro o altri impegni.

La qualità dei servizi, poi, è decisamente migliorata rispetto a quanto ci si poteva aspettare diverso tempo fa. I nuovi motel a ore si sono attrezzati a dovere, con la possibilità di avere offerte differenti in base alle proprie esigenze.

Si può passare infatti dalle normali camere da letto fino a vere e proprie suite di lusso, con diverse tipologie di comfort tra cui poter scegliere e proposte a tema per dare un tocco in più alla propria permanenza. Il fatto poi di essere a ore ha anche una ricaduta positiva sul prezzo delle stanze, molto più accessibile rispetto alle stanze dei classici alberghi.