C’era una volta la Dacia, casa automobilistica rumena, che proponeva veicoli spartani negli allestimenti ma dal prezzo molto conveniente.

Nel 1999 la casa entra a far parte del gruppo Renault e, anche se beneficia delle sinergie industriali e di una maggiore cura e qualità costruttiva, conserva l’immagine cheap su tutta la gamma.

Il successo ottenuto con modelli come la Sandero e, soprattutto, la Duster autorizzano la Dacia a puntare più in alto.

La nuova Dacia Duster 2022 ha segnato un salto generazionale rispetto al modello precedente e dice addio all’aspetto spartano.

Migliorano i materiali, cresce la qualità costruttiva e la dotazione si arricchisce e raggiunge quella dei modelli di maggior blasone.

Versioni e motorizzazioni

La nuova Duster 2022 si presenta con un aspetto più curato e moderno già nella carrozzeria che mostra un design accattivante, che risulta più sinuoso dopo aver smussato gli angoli e i tagli netti del modello precedente.

Il SUV compatto viene proposto in 5 versioni: l’entry level Essential, la Expression che ha una dotazione migliore, la Journey e la Journey UP che rappresentano la fascia top di gamma.

Novità nel 2023, l’arrivo della versione Extreme, specificamente ideata per un maggiore uso in fuoristrada.

Attualmente sono disponibili motori a benzina, diesel e GPL.

Per i benzina troviamo un 1.0 da 90 cv e un 1.2 da 150, un 1.5 diesel da 115 cv e il GPL da 100 cv.

Prestazioni e dotazioni

Chi compra una Duster non mette certo al primo posto la potenza del motore, anche se i turbo benzina garantiscono uno spunto accettabile. Consumi accettabili per il 1.0 (5,3 lt/100 km) che crescono nella versione da 150 cv (6 lt/100 km).

Il Diesel non si fa certo notare per la potenza, mentre i 260 nm di coppia sono sufficienti  a garantire una guida disinvolta anche nel traffico, senza dover cambiare continuamente marcia.

Consumi ottimi per il diesel (4,2 lt/100 km) mentre la versione GPL risulta la più assetata (6 lt/100 km).

Dacia Duster comfort all’altezza?

Dotazioni finalmente complete. Con la nuova Duster ci si può costruire il modello ideale scegliendo tra l’avviamento Keyless, radio DAB, climatizzatore, ESP, camera posteriore o sensori di parcheggio.

Gli interni risultano nettamente migliorati rispetto al passato e si può optare per il volante in pelle, il sistema multimediale con touchscreen da 8”, per l’esterno fari led e alogeni e cerchi da 17”.

Quanto costa la Dacia Duster?

Dacia Duster prezzo conveniente?

Veniamo al capitolo prezzo di listino. La versione base Essential viene proposta a 17.500 euro che diventano oltre 19mila nella versione diesel.

La Expression diesel costa, invece, 22.600 euro, mentre la motorizzazione GPL proposta nella versione Essential costa 18,500 euro.

Prezzo Dacia Duster di circa 24.500 euro per la Journey, la versione top.

Prezzi Dacia Duster assolutamente competitivi, soprattutto se si considerano i miglioramenti complessivi, sia negli interni che negli esterni, per una qualità percepita nettamente superiore rispetto al passato.

Per chi cerca un modello economico senza rinunciare al confort, la versione diesel  senz’altro la scelta migliore, anche grazie ai 18 lt/100 di consumo medio nel ciclo combinato.

Abbinate ai cerchi da 17” che limitano il rollio in curva, la motorizzazione a gasolio consente una guida rilassata in città e soddisfacente  nei trasferimenti o gite fuori porta, con un occhio al portafogli.