Please wait..

Quali gatti non danno allergia: ecco la classifica

Negli ultimi anni, il gatto è stato riconosciuto come un membro della famiglia a tutti gli effetti. Nonostante la sua natura selvatica, si è dimostrato un fedele amico all’interno delle case. Ma, molto spesso, a rendere titubanti sul suo ingresso in famiglia è il rischio di essere allergici al suo pelo. Ma, tranquilli perché se siete allergici ai gatti ma desiderate tanto averne uno, ecco alcune informazioni che potrebbero essere utili. Forse non tutti sanno che esistono gatti anallergici, e scopriamo insieme quali gatti non danno allergia.

Gatti e allergie

Molto spesso erroneamente si tende a pensare che sia il pelo del gatto a provocare allergia, e che sarebbe meglio preferire gatti a pelo corto per ridurre il rischio dei sintomi. Ma, in realtà, è giusto sapere che l’allergia non è causata direttamente dal pelo del gatto, ma da una proteina chiamata Fel D1 rilasciata dalla saliva, dalla pelle, dall’urina e anche dal pelo stesso. Quindi, non è corretto parlare di gatto anallergico, ma semplicemente di razze che producono quantità molto basse di questa proteina. In questo modo, le persone allergiche potrebbero avere sintomi più lievi sia in termini di quantità che di intensità.

Razze gatti anallergici

Scopriamo insieme i tre gatti che rilasciano pochissima quantità di proteina Fel D1 e che possono convivere tranquillamente anche con soggetti allergici.

Terzo posto – Bengala

Il bengala è un gatto ibrido nato dall’incrocio tra un gatto domestico e un gatto leopardo. È caratterizzato da una taglia media e da una muscolatura sviluppata. Questa razza si classifica al terzo posto perchè in realtà non produce meno proteina Fel D1, ma semplicemente avendo un pelo che non richiede molto impegno da parte del gatto stesso viene leccato di meno, riducendo la diffusione di allergeni nell’ambiente.

Secondo posto – Balinese

Il gatto balinese è una razza di felino caratterizzata da una coda più grande rispetto al siamese e presenta peli lunghi sulla coda nonostante il resto del corpo sia a pelo corto. Inoltre, è noto per essere ipoallergenico nonostante la lunghezza del suo mantello.

Primo posto – Siberiano

Il gatto siberiano è noto per essere ipoallergenico. Sono stati condotti diversi studi che dimostrano come i gatti di razza siberiana a linee pure producano una quantità molto bassa di proteina Fel D1. Inoltre, la loro pelliccia lunga e l’eleganza li rendono anche esteticamente irresistibili.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker