Please wait..

Il grande aiuto della Regione,Tra 1850 e 2700 euro per famiglia,Ecco chi lo riceve

In ogni regione si devono seguire le linee guida proclamate a livello nazionale, anche se poi viene offerta la possibilità di agire in modo indipendente. È proprio per questo che ci sono luoghi in cui vengono concessi bonus che, in altri luoghi, non sono stati affatto resi noti. Oggi siamo qui per parlarvi del nuovo contributo di solidarietà regionale che la Regione Lombardia ha deciso di offrire ad alcune categorie della popolazione. Si tratta di un aiuto che verrà offerto ai residenti e che vedrà l’erogazione di una somma piuttosto
sostanzioso a seconda della propria condizioni economica. Ecco che cosa sappiamo del
il nuovo bonus per i cittadini lombardi e di cosa si tratta.

Agevolazioni per i cittadini lombardi: di che cosa si parla

La Regione Lombardia ha parlato di Un’agevolazione che verrà assegnata a tutte quelle famiglie che abitano in affitto all’interno di servizi abitativi pubblici appartenenti a Comuni o Aler. In pratica, le persone selezionate potranno ricevere una sorta di sussidio che permetterà loro di pagare le quote di affitto delle varie mensilità.

Il grande aiuto della Regione,Tra 1850 e 2700 euro per famiglia,Ecco chi lo riceve插图

Il contributo viene erogato su base annuale ed è destinato ai cittadini che vivono in un appartamento e a tutti coloro che prendono questa decisione, con particolare attenzione al settore degli affitti sociali. Il contributo può essere utilizzato per coprire l’affitto, le spese di riscaldamento, le spese di gestione dell’appartamento e la manutenzione delle aree comuni.

Tutti coloro che hanno sostenuto queste spese hanno diritto a un rimborso in base alla legge. Ovviamente vengono prese in considerazione anche le famiglie che, a causa delle loro condizioni, sono costrette ad affidarsi all’edilizia pubblica, oppure quelle che già beneficiano dell’edilizia pubblica ma hanno difficoltà economiche a pagare l’affitto mensile. Per ogni caso è necessaria una valutazione specifica da parte del Comune.

 

Quanto è il “contributo” dello Stato lombardo?

La Regione Lombardia ha assegnato un fondo che verrà erogato a tutti coloro che soddisfano i requisiti di questa legge.Al presente, si tratta di circa 23,8 milioni di euro che i Comuni e le Arel hanno deciso di utilizzare a questo scopo. Vale la pena sottolineare che non tutti riceveranno la stessa somma, e diversi fattori determineranno chi riceverà l’importo.

Il grande aiuto della Regione,Tra 1850 e 2700 euro per famiglia,Ecco chi lo riceve插图1

Secondo le ultime normative, le famiglie che hanno bisogno di non più di 3.000 euro all’anno potranno ricevere circa 1.850 euro. Se il nucleo familiare vive già in un alloggio pubblico ma ha notevoli difficoltà a mantenerlo, il bonus sale a circa 2.700 euro.

Le rispettive associazioni e i loro agenti presentano tutte le caratteristiche necessarie per richiedere il bonus, verificano i vari requisiti ed emettono l’assegno. Tutte le comunicazioni vengono poi inviate alle Regioni.

Altre curiosità sui bonus offerti dallo Stato della Lombardia

Il grande aiuto della Regione,Tra 1850 e 2700 euro per famiglia,Ecco chi lo riceve插图2
Come già detto, l’iniziativa è presentata dalla Regione Lombardia ed è aperta a tutti i cittadini che possono dimostrare di soddisfare i primi requisiti indicati. Per iniziare la procedura è sufficiente scaricare il modulo di domanda dal sito della Lombardia e rivolgersi al Comune di residenza o al servizio Aler.

Anche gli orari di utilizzo del servizio saranno pubblicati sul sito ufficiale. Tutto questo sarà comunque riportato e spiegato nei bandi che l’Aler e i rispettivi Comuni sono tenuti a presentare ai cittadini. Una volta esaurito il numero di fondi disponibili, non è dato sapere se verranno attuate nuove riforme per sostenere questo bonus o se per un ulteriore sostegno in questo settore si dovrà attendere il nuovo anno.

Il motivo è che il numero di fondi disponibili per l’erogazione è limitato e un numero molto elevato di famiglie è desideroso di ricevere questo assegno. Il bonus è stato creato con l’intento di rendere migliore la situazione finanziaria delle famiglie in difficoltà. Ci auguriamo quindi che tante altre regioni seguano l’esempio della Lombardia e offrano un aiuto sempre più concreto a tutti i cittadini.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker