A partire da venerdì 2 luglio 2021 è possibile, fermandosi presso le sei tappe che caratterizzano il percorso della rassegna Danteinoro a Bertinoro, ascoltare i versi della Divina Commedia recitati da sei voci famose. Si tratta di Biagio Antonacci, grande amante del borgo romagnolo e direttore artistico della manifestazione, di Micaela Ramazzotti, di Milena Gabanelli, di Giuseppe Fiorello, di Moni Ovadia e di Giorgio Panariello.

Danteinoro “a distanza”

I turisti che visitano il borgo romagnolo, una delle tappe più amate per chi scopre l’entroterra romagnolo e in particolare la provincia di Forlì-Cesena, fermandosi in luoghi come la Pieve di Polenta, la Rocca Vescovile e la Colonna delle Anella, possono trovare dei totem caratterizzati dalla presenza di una mappa e di un QRcode. Scansionando quest’ultimo tramite il proprio smartphone, è possibile non solo ricavare informazioni sul luogo in cui ci si trova, ma anche ascoltare gli immortali versi della Divina Commedia recitati da volti noti che Biagio Antonacci ha definito amici che hanno messo a disposizione la loro “generosità disinteressata e rara”. Oltre alla magia delle rime dantesche, è possibile apprezzare anche le liriche di Giosuè Carducci e, in particolare, la ode che il poeta ha dedicato alla Pieve di Polenta.

Le dichiarazioni del vice sindaco di Bertinoro

Il cantante lombardo ha accettato di buon grado la proposta del Comune di Bertinoro relativa alla direzione artistica della manifestazione dedicata al Sommo Poeta. Come evidenziato da Mirko Capuano, vice primo cittadino del borgo romagnolo, l’idea è nata per caso a seguito di un incontro amichevole a Bertinoro. Il vice sindaco ha definito il risultato ottenuto “incredibile” e si è augurato di poter presto ospitare Antonacci nel borgo. Bertinoro è un luogo molto importante per la vita di Dante Alighieri. Presso questo centro dell’entroterra romagnolo, il Sommo Poeta ha trascorso gli ultimi anni della sua vita.

L’omaggio di Dante

Parliamo del lasso di tempo compreso tra il 1317 e il 1321, anni in cui Dante Alighieri è stato ospite della corte di Guido Novello da Polenta, ai tempi signore di Ravenna. Di Bertinoro ci sono tracce in diversi canti della Commedia. Si tratta nello specifico del V dell’Inferno, dove si parla di Francesca, figlia di Guido Novello da Polenta, e del XIV del Purgatorio. In quest’ultimo, si ricordano due personalità illustri del borgo di Bertinoro,ossia il nobile ravennate Guido del Duca, protagonista della II Cantica, e il suo grande amico Arrigo Mainardi.