Please wait..

Agorafobia: cos’è e come superarla

Tutti abbiamo delle paure, o meglio delle fobie. Con il termine fobia si intende una paura angosciosa, nella maggior parte dei casi immotivata e quindi a carattere patologico. La differenza tra paura e fobia è proprio questa, cioè la paura è un’emozione istintiva che ci mette in guardia da un pericolo, mentre la fobia è una reazione a uno stimolo che ci fa vedere in modo distorto la motivazione che ci spaventa. Le fobie possono essere classificate e diversificate in base alla situazione. Esistono fobie di situazione (spazi chiusi o aperti, buio, ecc.), fobie di esseri viventi (insetti, ecc.), fobie di oggetti. Tra le fobie più conosciute sicuramente avrete sentito parlare di agorafobia, la paura degli spazi aperti. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come si può superare.

Aracnofobia cos’è

L’agorafobia, conosciuta anche come la paura di uscire di casa, è una fobia specifica che si traduce in una paura immotivata di lasciare la propria abitazione e trovarsi in spazi aperti. Può presentarsi in diversi livelli, dal semplice timore a un vero e proprio attacco di panico. Addirittura, in alcuni casi, anche solo una foto o disegno può far perdere la lucidità. È una delle fobie più diffuse e può portare a eccessiva sudorazione, tremori, nausea e aumento della frequenza cardiaca.

Si può superare la fobia degli spazi aperti?

Si, si può cercare di superare questa fobia, così come le altre tipologie di fobie. Per farlo è necessario sottoposti a sedute di terapia facendosi guidare da persone esperte. Nonostante, inizialmente, si pensa che non vi è una vera causa legata a questa fobia, tramite domande mirate si cercherà di indagare cosa porta il soggetto ad avere queste reazioni.

 

 

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker