Please wait..

Depuratore domestico per l’acqua: perché può aiutarci a migliorare quella del rubinetto e quali sono gli altri vantaggi?

Vi sarà già capitato di avere un amico o un parente che ha acquistato un depuratore d’acqua per la propria abitazione o magari avete ricevuto una telefonata da un call center in questi giorni che vi proponeva la prova di questo dispositivo.

Sebbene la chiamata possa essere sembrata inopportuna, dobbiamo ammettere che l’acquisto di un depuratore d’acqua potrebbe rivelarsi una scelta molto vantaggiosa per una famiglia e per questo motivo in questo articolo cercheremo di analizzare i benefici di questo tipo di scelta.

L’acqua e la qualità che viene garantita

Molti di noi avranno già provato a bere l’acqua del rubinetto di casa, scegliendo però di prediligere l’acquisto al supermercato delle famose bottiglie in plastica a causa del sapore più gradevole.

Sebbene si possa pensare che non sia salutare, notiamo che in questo articolo pubblicato su acque.net ci viene detto il contrario. L’acqua che fuoriesce dal rubinetto è molto sicura in Italia, nonostante il forte inquinamento atmosferico, anche se molto spesso si sperimenta un sapore di cloro non proprio gradevole.

Inoltre notiamo che ha un coefficiente di durezza mediamente elevato e può risultare torbida. Questo accade in quanto il percorso che porta l’acqua dalla falda alla nostra casa è diverso in ogni città e lungo il tragitto la composizione può essere influenzata da diversi fattori.

Se vogliamo bere l’acqua del rubinetto ed avere lo stesso sapore e una composizione molto simile a quella delle bottiglie, dovremmo quindi sfruttare un depuratore.

I vantaggi che offre un depuratore d’acqua domestico

Come immaginerete, un depuratore d’acqua domestico può offrirci moltissimi vantaggi. In primo luogo è importante notare che la possibilità di bere l’acqua direttamente in caraffa ci fa risparmiare sulla spesa al supermercato per le tradizionali bottiglie di plastica, che tra le altre cose verranno presto bandite dal commercio, come riferito anche in questa interessante notizia che vi consigliamo di leggere.

Inoltre l’installazione prevede la possibilità di eliminare dall’acqua che sgorga dal rubinetto un’enorme quantità di batteri e calcare, che la rende utilizzabile sia per essere bevuta che per cucinare, preservando così ancor di più i nostri elettrodomestici.

Questo accade sulla base del sistema di filtrazione che viene scelto. A tal proposito, ci sentiamo di suggerirvi di approfondire la questione anche nell’articolo relativo ai vantaggi dell’ultrafiltrazione dell’acqua pubblicato sul sito acquaalma.com, dove troverete alcuni dettagli molto utili per comprendere le differenze con la microfiltrazione.

Non dimentichiamo così lo spazio risparmiato in casa nel deposito dove conserviamo le casse d’acqua, specialmente se siamo in una famiglia di 3 persone. In questo caso notiamo che il risparmio medio che si può ottenere è di circa 180 € all’anno, rendendo così il depuratore facilmente ammortizzabile nel breve periodo.

Ultimo aspetto che dobbiamo considerare è la facilità di manutenzione: con un cambio dei filtri regolare, il depuratore durerà a lungo, offrendoci così l’opportunità di avere un dispositivo molto comodo che semplifica la nostra routine quotidiana e al contempo ci aiuta a fare la nostra piccola parte per la salvaguardia del pianeta.

Non dimenticate che lo spreco dell’acqua è un problema notevole in questi ultimi anni, specialmente a fronte della terribile siccità che colpisce il nostro Paese durante l’estate. Per questo motivo è anche stata istituita da diverso tempo la Giornata Mondiale dell’Acqua, momento che serve a sensibilizzare le persone sui comportamenti sostenibili per fare in modo di evitare gli sprechi e su cui abbiamo anche scritto un articolo dedicato.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker