Please wait..

Angora turco: prezzo, nero, cuccioli

Gatto angora turco 

Il gatto d’Angora (dalla città di Ankara, in Turchia) è un piccolo felino di razza originario della Turchia e caratterizzato da eccezionale eleganza, dal pelo lungo e sericeo, e da un carattere molto vivace, comunicativo e socievole. Ai giorni nostri il termine “angora” o “gatto d’Angora” viene talvolta ancora utilizzato, impropriamente, per indicare – come agli inizi del Novecento – gatti a pelo semilungo di origine incerta, o meticci.

Le origini del gatto d’Angora sono molto antiche e si possono, forse, far risalire sino al XV secolo. Fino al 1930 si hanno solo poche notizie, sporadiche e indiziarie, mentre la storia comincia ad avere contorni nitidi dalla terza decade del XX secolo, quando il governo turco proclamò la variante bianca tesoro nazionale e iniziò un programma di protezione e allevamento presso gli zoo di Ankara, Smirne e Istanbul. Attorno a questi gatti gravitano anche molte leggende, per lo più di origine turca.

Angora turco nero

Il colore dell’angora è oggetto di molte discussioni. In Italia ed in Europa, oggi ci sono club indipendenti che, al contrario degli affilati FIFe, ammettono i soggetti colorati. L’angora nasce naturalmente in una vasta gamma di colori. Non sono generalmente riconosciuti ai fini espositivi i colorpoint, i chocolate e i lilac, mentre non si ha notizia di gatti in colori fawn, apricot, caramel e via dicendo. Sono ammessi tutti i colori degli occhi, possibilmente di colore intenso.

L’angora appartiene a una razza ben definita, originaria della Turchia, e non va confuso con il Persiano. Grazioso e ricoperto da una pelliccia setosa. L’angora è un gatto di media grandezza, le femmine variano tra i 3 e i 4 kg di peso, mentre i maschi non devono superare i 4,5–5 kg. La struttura del corpo è leggera ed elegante, seppur muscolosa, con zampe affusolate e coda molto lunga. In particolare, le zampe anteriori sono leggermente più corte delle posteriori e le spalle e le anche hanno la stessa larghezza. I piedini sono piccoli e rotondi. La testa è affusolata e lunga, in forma di cuneo allungato. Idealmente si possono immaginare due piani, uno che segue la linea dritta (o quasi) del naso e l’altro che si appoggia sul sovra-testa, che deve essere piatto. Questi due piani si devono incontrare con un angolo molto ampio appena al di sopra degli occhi. Le linee delle guance devono essere dritte, così come i profilo. Non deve esserci ‘stop’ nel profilo, né pinch sui cuscinetti dei baffi. Il mento deve essere perpendicolare al naso e ben pronunciato. Gli occhi sono in forma di mandorla, posizionati obliquamente. Le orecchie devono essere grandi, vicine tra loro e ben erette.

Allevamento angora turco: ciccioli e prezzo

Il prezzo dei cuccioli di gatto d’angora con pedigree può variare dai 500 ai 900 euro. Per il suo particolare carattere, l’Angora Turco non può e non deve essere allevato in grandi numeri e/o separato dal contatto umano. Il contatto diretto e costante con le persone è un presupposto per poter garantire ai gatti e ai cuccioli un corretto equilibrio psicofisico e per garantire il benessere psicologico degli animali.

Non si applica quindi a questa razza l’utilizzo di gabbie o la segregazioni di alcuni esemplari in zone isolate quali stanze, terrazzi o balconi. Per allevare questi gatti occorre prestare molta attenzione all’aspetto caratteriale, alle malattie ereditarie (atassia e HCM, sordità) e dermatologiche (granuloma eosinofilico). Per alcune di queste patologie esistono test affidabili o protocolli affidabili:

  • HCM: ecocardiografia. Il prevede un’ecocardiografia l’anno/
  • atassia: n/a
  • sordità accertare la non sordità bilaterale dei riproduttori (l’unico modo è l’esame audiometrico BAER)
  • granuloma eosinofilico: n/a

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker