Please wait..

Blockchain: necessita di criptovaluta per funzionare?

La relazione tra blockchain e criptovaluta spesso genera domande e confusioni: è realmente necessaria la criptovaluta per far funzionare una blockchain? La risposta dipende dal tipo di blockchain in questione.

Blockchain pubbliche e private

Le blockchain possono essere suddivise principalmente in due categorie: pubbliche e private. Le blockchain pubbliche sono senza permesso, consentendo a chiunque di unirsi alla rete e partecipare alla blockchain. Le blockchain private, al contrario, mancano di decentralizzazione e sono reti riservate gestite da un’unica organizzazione.

Ruolo della criptovaluta nelle blockchain pubbliche

Le blockchain pubbliche, come quella di Bitcoin, ricompensano i partecipanti alla rete chiamati miner per risolvere un complicato puzzle matematico. Questo incentivo, spesso premiato sotto forma di token nativo della rete, è un motivatore per l’intero sistema e, in particolare, come mezzo per raggiungere il consenso.

L’estrazione di Bitcoin motiva migliaia di computer coinvolti nel processo. Tuttavia, eliminando le ricompense in criptovaluta, il desiderio di gestire un nodo e partecipare al meccanismo di consenso diminuisce, aumentando il rischio di furti di criptovaluta.

Blockchain private: senza necessità di criptovaluta

Gli esempi di blockchain private includono Hyperledger e Corda. Il progetto Hyperledger, creato dalla Linux Foundation, utilizza blockchain private per creare registri distribuiti che supportano transazioni commerciali riservate. Un altro progetto di blockchain permessa sviluppato da R3 è chiamato Corda, ed è destinato a aziende che desiderano sviluppare reti distribuite interoperabili con transazioni private. In queste blockchain private gestite da corporazioni centralizzate, non vi è né un obbligo né una necessità di criptovalute per alimentare e incentivare i membri della rete.

In conclusione, mentre le blockchain pubbliche come Bitcoin richiedono criptovaluta per funzionare, le blockchain private come Hyperledger e Corda possono operare senza l’ausilio di valute digitali. La scelta tra una blockchain pubblica o privata dipende dalle esigenze specifiche dell’organizzazione e dai requisiti della rete.

La blockchain e il settore finanziario

La blockchain sta rivoluzionando il settore finanziario con il trading crypto sempre più popolare e attraverso una serie di vantaggi che promettono di ridefinire i sistemi bancari e finanziari tradizionali. In prima linea in questa innovazione c’è Ethereum, una piattaforma che permette la creazione di reti aziendali più aperte, inclusive e sicure.

Ecco i principali vantaggi della blockchain nel settore finanziario:

Maggiore sicurezza e fiducia:

  • La tecnologia blockchain è altamente sicura grazie alla sua architettura distribuita e al consenso.
  • Elimina i punti di fallimento e riduce la necessità di intermediari, diminuendo il rischio di frodi.
  • Il codice di Ethereum è a prova di manomissione, garantendo transazioni sicure e trasparenti.

Trasparenza e registro immutabile:

  • La blockchain è un registro condiviso e immodificabile che garantisce la tracciabilità di tutte le transazioni.
  • Le diverse parti di una rete aziendale possono collaborare con fiducia, sicuri che i dati non possano essere alterati.
  • Questo aumenta la trasparenza e la responsabilità all’interno del sistema finanziario.

Programmabilità e automazione:

  • I contratti intelligenti automatizzano la logica aziendale, semplificando i processi e aumentando l’efficienza.
  • Riducono il potenziale per errori e ritardi, offrendo maggiore flessibilità e personalizzazione.
  • Permettono di adattare gli strumenti finanziari digitali alle esigenze degli investitori in modo rapido e conveniente.

Privacy e scalabilità:

  • La blockchain offre strumenti avanzati per la privacy dei dati, consentendo la condivisione selettiva.
  • Le reti blockchain sono altamente performanti, in grado di gestire centinaia di transazioni al secondo.
  • Possono sostenere picchi di attività senza compromettere la sicurezza o l’efficienza.

Benefici economici e potenziale dirompente:

  • La blockchain può generare notevoli risparmi per le istituzioni finanziarie, fino a 27 miliardi di dollari entro il 2030.
  • Ethereum offre in particolare un vantaggio economico significativo, con costi 10 volte inferiori alle tecnologie esistenti.
  • La digitalizzazione degli strumenti finanziari amplifica questi vantaggi, favorendo connettività, efficienza e innovazione.

La tecnologia blockchain ha il potenziale di rivoluzionare il settore finanziario, offrendo sicurezza, trasparenza ed efficienza senza precedenti. Le istituzioni finanziarie che adottano la blockchain e gli strumenti finanziari digitali possono ottenere numerosi vantaggi, tra cui costi ridotti, maggiore efficienza operativa, migliore reattività al mercato e accesso a nuovi prodotti e mercati. Con la blockchain che guida il cambiamento, il futuro della finanza è più luminoso e inclusivo che mai.

Autore

Show More

Related Articles

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker